Pirlo è davvero sicuro della conferma alla Juventus?

A parole la dirigenza bianconera difende l’allenatore, ma arrivano altri segnali

pirlo conferma juventus

Andrea Pirlo sarà anche l’anno prossimo il tecnico della Juventus? Fabio Paratici lo ribadisce ad ogni occasione, ma davvero il “Maestro” è così saldo sulla panchina bianconera? Il progetto va avanti in maniera irreversibile, dice il CFO, che ha più volte avuto modo di sottolineare come alla Juve ora non conti più solo vincere, ma come lo si fa. A tal proposito, oggi il dirigente bianconero ha anche evidenziato che i risultati non fossero insoddisfacenti con i due precedenti allenatori (Allegri e Sarri). Insomma, si ricerca un modo diverso per vincere, ma se non lo fai perdi tanti soldi e le vittorie del futuro diventeranno sempre più lontane con meno budget a disposizione.

Pirlo flop nei risultati e nel gioco

Tra l’altro, si può affermare che questa Juventus sia migliore nel gioco delle ultime due precedenti? L’impressione è che se è vero che Pirlo non sarà giudicato solo dai risultati, è altrettanto vero che il “calcio liquido” fin qui ha prodotto più danni che utilità. La Signora è passata dall’essere una squadra solida ad una squadra in grado di perdere contro chiunque. Nessuno la teme più, anzi, chiunque è in grado di metterle paura anche nel suo fortino dello Stadium. Il fatto che non abbia mai conquistato in stagione quattro vittorie di fila e non sia mai stata almeno per una giornata seconda in classifica, la dice lunga sulle quotazioni scudetto.

Una Juve inguardabile secondo Elkann

Lo sfogo di Lapo Elkann, fratello di John, il vero proprietario della Juventus, potrebbe già dire qualcosa: “Juve mi dispiace, ma sei INGUARDABILE a parte CR7 e CHIESA oggi. I Tifosi meritano una Grande Signora”, ha detto su Twitter il rampollo della famiglia Agnelli. Insomma, questa squadra e di conseguenza il suo allenatore, non si stanno dimostrando all’altezza del nome e del brand Juventus. Il diretto interessato a anche che senza il 4° posto, tutt’altro che scontato, sarà davvero difficile difendere il proprio operato. “Continuo a lavorare, poi ci sarà una società che deciderà. Lavoro giorno dopo giorno e partita dopo partita. Poi alla fine dell’anno si tirano le somme”, ha dichiarato Pirlo in conferenza stampa oggi pomeriggio. La sua panchina è tutt’altro che salda.