Pirlo: “Aggressività già dalla prima gara, vogliamo arrivare in fondo alla Champions”

pirlo intervista juventus tv

Andrea Pirlo ha fatto il bilancio dei primi 10 giorni di lavoro alla Juventus in un’intervista rilasciata oggi a JTV. “Ho delle buone impressioni – esordisce il nuovo tecnico bianconero – abbiamo iniziato bene, con entusiasmo e tanta voglia di fare. Peccato che dopo pochi giorni tanti siano andati via per gli impegni delle nazionali, ma il nostro lavoro sta continuando con quelli che sono rimasti qua”. Il cambio di allenatore è stato motivato da Andrea Agnelli con la necessità di ridare entusiasmo ad n ambiente che lo ha perso durante la parentesi di Maurizio Sarri. I primi segnali sono incoraggianti.

“Tutti i ragazzi hanno grande voglia di fare bene, di lavorare, hanno trovato una nuova metodologia di lavoro, nuovi esercizi che magari non avevano mai fatto e già questo porta entusiasmo. Mi sono trovato subito a mio agio anche perché conoscevo praticamente già tutti quelli che lavorano qui. Questo – ammette Pirlo – mi è stato di grande aiuto”, ha detto ancora Pirlo. Ovviamente, inutile attendersi tutto e subito, perché c’è da fare un percorso e consentire ai nuovi di integrarsi. “Il percorso sarà lungo – continua il mister della Vecchia Signora – ci vorrà tempo anche perché al momento non possiamo lavorare con tanti calciatori che sono via e con quelli che arriveranno per ampliare la rosa. Comunque stiamo lavorando bene, spero dalla prima giornata di vedere i concetti trasmessi e di trovare qualcosa in mezzo al campo”.

Pirlo: “Abbiamo grande voglia di dimostrare”

Già in fase di presentazione, Pirlo aveva sottolineato quelle che sarebbero dovute essere le caratteristiche della sua squadra. Oggi ribadisce che la riconquista rapida della palla dovrà essere un punto di forza: “L’aggressività e la voglia di riconquistare la palla è un qualcosa su cui stiamo lavorando parecchio. Guardando la scorsa Champions League, le squadre che sono arrivate in fondo sono quelle che recuperano la palla nel minor tempo possibile”. Dopo un finale di stagione in cui la Juve è stata molliccia, priva di gioco e carattere, il nuovo allenatore fa infine una promessa ai tifosi: “Daremo tutto in campo, abbiamo grande voglia di dimostrare a loro che la Juve vuole arrivare a vincere il decimo Scudetto consecutivo e possibilmente arrivare fino alla fine in Champions League. Siamo qua – conclude – e vogliamo fare del nostro meglio”.