Perisic alla Juventus? Le richieste del croato e la posizione bianconera

Il croato spara alto, intanto Nedved scende in campo per Pogba

perisic juventus

Ivan Perisic, 33 anni compiuti a gennaio scorso, non sembra avere alcuna intenzione di rinnovare con l’Inter e oggi viene accostato anche alla Juventus. Infastidito dal fatto che i nerazzurri non si siano fatti sentire per tanto tempo nonostante la scadenza nel 2022, Perisic sta ascoltando altre proposte e tra queste, secondo il Corriere dello Sport, ci sarebbe anche quella della Juve. Il fatto che il calciatore sia ancora integro fisicamente e possa essere tesserato a parametro zero, ovviamente può allettare ma non basta.

La richiesta di Perisic alla Juventus

Secondo la Gazzetta dello Sport, l’ormai ex Inter avrebbe chiesto un ingaggio da 6 milioni a stagione ed almeno un contratto biennale, per il quale non potrebbe essere sfruttato però il Decreto Crescita. Insomma, dalle parti della Continassa per ora smentiscono l’interesse. L’approdo per Perisic potrebbe essere il Chelsea.

Pogba o Milinkovic-Savic per la Signora?

Si muove qualcosa di concreto per Paul Pogba, invece, perché secondo Tuttosport sarebbe intervenuto direttamente Pavel Nedve, che con la famiglia Raiola ha un rapporto particolare, ma anche con lo stesso calciatore. Il francese preferirebbe la maglia della Juventus al Paris Saint Germain, che però potrebbe garantirgli stipendio e bonus più alti.

L’alternativa più calda è Sergej Milinkovic-Savic, che però Claudio Lotito preferirebbe vendere all’estero. Il presidente della Lazio è però conscio che il suo agente, Mateja Kezman, abbia parlato più volte con la Juve e alla fine non dirà di no ad una trattativa, ma alle sue condizioni. Chiede almeno 60-70 milioni per il “sergente”, ma la Vecchia Signora ha in mano una pedina che potrebbe abbassare il prezzo. Si tratta di Nicolò Fagioli, centrocampista classe 2001 che rientrerà a Torino dopo il prestito alla Cremonese e che ha un solo anno di contratto ancora. Sarri lo stima, pur non avendolo mai lanciato in prima squadra nel suo anno in bianconero, e ne vorrebbe fare il nuovo Leiva. Molto dipenderà dal futuro degli altri giovani centrocampisti della Juventus, ovvero Nicolò Rovella e Fabio Miretti.