Editoriali

Peccato, ma non buttiamo via quanto fatto di buono

Barcellona Juventus editoriale
© foto www.imagephotoagency.it
Scritto da Alessandro Magno

Proviamoa a trovare quanto di buono la Juventus ha fatto contro il Barcellona: bisogna ripartire subito dal primo tempo del Camp Nou

Peccato per questa sconfitta. Peccato perchè darà nuova linfa a tante lamentele che non fanno il bene di questa squadra. Siamo andati a Barcellona dove sappiamo che si puo’ rischiare di perdere, con una squadra fortemente incerottata. Abbiamo giocato un tempo alla grande controbattendo colpo su colpo al loro gran possesso palla e andando al tiro piu’ di loro. Purtroppo, tirare non basta in queste sfide dove si incontrano grandi squadre la differenza sta proprio nel segnare le poche occasioni che si hanno, e in questo abbiamo sicuramente fallito. Sia Dybala che Higuain non sono stati all’altezza della situazione, ma alcuni errori sotto porta sono stati fatti anche dai centrocampisti vedi Pjanic e Bentancur.

Alla fine è salito in cattedra Leo Messi, l’ha sbloccata lui e da quel momento ha iniziato un personalissimo grande show. Nonostante i nostri centrali Benatia e Barzagli si siano dati un gran da fare, un bel momento le folate offensive loro sono state davvero molte, ed è stato difficile contenerli. Non hanno aiutato le assenze. De Sciglio che stava giocando una gran partita è uscito anzitempo e da quel lato è stato impiegato Sturaro che non è proprio nel suo ruolo. Sarebbe potuto entrare Rugani spostando Barzagli a destra, ma Allegri ha optato così. Bernardeschi, che ha dato un poco di luce, forse sarebbe potuto entrare prima, ma piu’ di tutto ha pesato l’assenza di Chiellini, uno che con il suo essere tosto avrebbe potuto metter la catena al collo a un Messi davvero scatenato.

La sconfitta c’è, è anche netta, e alla fine ci sta anche come risultato, tuttavia siamo andati al tiro 13 volte tirando in porta 6. Ter Stegen ha dovuto fare un paio di interventi non male, ecco ripartiamo da lì. Non suoniamo le campane a morto. Perdere non piace ma il calendario ci è stato amico e ci ha messo questa trasferta, la piu’ insidiosa, alla prima partita del girone. Ci sono ora 15 punti per passare tranquillamente e anche se dovessimo passare come seconda presumo che quando trovi nel girone una squadra come il Barcellona, questo sia per lo meno preventivabile. Ci sono stati anche nella sconfitta alcuni aspetti positivi le prove di Pjanic, Benatia, Matuidi, insomma non tutto è da buttare bisogna solo lavorare.

4 Commenti

  • La Juve ha giocato un ottimo primo tempo assolutamente alka oari e non meritava di finire 1-0 avendo avuto piu occasioni del barca. Con il centrocsmpo a 3 pjanic matuidi bentancur hanno retto molto bene sono stati dati a tutti questi voti positivi quasi dappertutto. Benatia ha risolto molte situazioni poi sai è stato saltato da messi mica da pavoletti. Alla fine allegri non so se aveva poche soluzioni o perchè ha provato a pareggiarla ma quando è passato dal 433 al 4231 loro nel centrocampo a 2 hanno dilagato ma a quel punto perdere 2 o 3 o 4-0 non cambiava granchè visto che non è un turno eliminatorio

  • Ciao Magno.
    Concordo con quanto hai scritto, ma allo stesso tempo non posso non confermare anche quanto ha scritto Lucio. È la solita storia del bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno. Certo anche io sono d’accordo sul fatto che in questo momento è meglio vedere il bicchiere mezzo pieno ed evitare inutili e controproducenti allarmismi. Ma gli unici elementi che mi consentono di pensarla così sono quelli di aver giocato con una squadra rimaneggiata, con elementi nuovi e anche giovani in tutti i reparti, e che i gol del Barcellona, che ha giocato indubbiamente una ottima partita, sono però arrivati dopo erroracci nostri. Ho qualche perplessità anch’io sulle scelte di Allegri e la decisione di sostituire De Sciglio con Sturaro, ma credo che lo abbia fatto perché ha più corsa di Barzagli e poi perché era un suo pallino da un po’ di tempo provarlo in difesa. Higuain ha fatto poco, ma Dybala e Costa non si può dire che abbiano fatto di più. Noto, però, che questi risultati arrivano spesso quando ci sentiamo caricati di troppe responsabilità. Giocare quella che era stata definita quasi una finale tra due squadre tra le più forti, ci ha fatto un po’ rivivere Cardiff e ci ha tagliato le gambe. Forse giochiamo meglio quando ci riteniamo sconfitti in partenza e non abbiamo nulla da perdere. So che non dovrebbe capitare ad una squadra con le nostre ambizioni, ma è così. A meno che qualcuno non ci abbia fatto una macumba. Meglio vedere il bicchiere mezzo pieno, quindi!

  • Non per difendere Higuain, ma finché Allegri non riuscirà sfruttare le sue qualità, farà sempre queste figuracce. Lui deve giocare in profondità, come faceva nel Napoli e non spalle alla porta. Per il resto la Juve sono 4 anni che non ha un gioco. Spero che i giocatori sappiano fare quadrato al di là delle nefandezze dell’allenatore

  • Alessandro, scusami, con tutto il rispetto, ma forse hai visto un’altra partita. Definire le prestazioni di Pjanic, Benatia e Matuidi, positive , mi lascia alquanto perplesso. Benatia ha responsabilità forti su un goal e su un altro si è fatto saltare da Messi come un birillo, restando quasi immobile senza seguirne l’azione. Veramente Rugani ( che anch’io riconosco non dia il massimo delle garanzie) avrebbe fatto peggio? Pjanic poco incisivo, Matuidi molto falloso e poco illuminante.In merito ai 6 tiri in porta nostri, sarebbe il caso di fare qualche precisazione. A parte il primo tiro di una certa pericolosità di De Sciglio, gli altri sono stati, chi più chi meno, tiri “mozzarella” che anche un portiere di prima divisione te li parava. Piuttosto c’è da preoccuparsi della ennesima poca incisività di Douglas Costa, della della ennesima prova scialba in campo internazionale di Higuain ( ma ci sarebbe da chidersi quanti palloni buoni ha ricevuto sotto porta…)Insomma una Juve con poche idee di gioco, con una scarsa predisposizione psicologica a stare sulla corda fino al novantesimo. Insomma una squadra a dimensione nazionale. Con in più questo allenatore, cè poco da essere ottimisti.

Commenta

Jmania.it - 2017

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: