Paratici osservatore speciale di Atalanta-Ajax per Gravenberch

Il centrocampista classe 2002 gioca già come un veterano, servono 30-40 milioni

paratici gravenberch atalanta ajax

Fabio Paratici è stato osservatore interessato ieri sera di Atalanta-Ajax, gara valida per il secondo turno di Champions League e terminata con il punteggio di 2-2. L’obiettivo del CFO della Juventus si chiama Ryan Gravenberch, numero 8 dei Lancieri, classe 2002, di ruolo mezzala sinistra. Gli addetti ai lavori lo hanno già ribattezzato “il nuovo Pogba”, per caratteristiche e movenze. Alto 190 cm, il ragazzo è dotato di un talento fuori dal comune e non è un caso che sia cresciuto nella fucina degli olandesi. Oltre a giocare molto bene da mezzala sinistra, Gravenbranch si adatta alla perfezione anche ad un centrocampo a due, unendo quantità e qualità sia in fase di ripiego, sia in fase di impostazione.

Gravenberch perfetto per Pirlo

Insomma, l’elemento ideale per Andrea Pirlo, che ha confermato in queste settimane di non badare tanto alla carta d’identità, bensì alle qualità dei giocatori. Insomma, Gravenbranch è un prospetto che interessa molto alla Juventus, ma Paratici deve fare i conti con la concorrenza di club come il Barcellona. Tra l’ajax e i catalani sembra esserci un canale preferenziale, come confermano gli affari de Jong e Dest, ma anche la Juve non è da meno. Con i Lancieri è già andato in porto il trasferimento di de Ligt nel 2019 e in questo caso, come allora, l’agente del calciatore è Mino Raiola. Insomma, se si trova l’accordo con il potente procuratore italo-olandese e si ha un assegno da 30-40 milioni per l’Ajax, Gravenbranch sbarcherà a Torino.

Molto dipenderà dalle casse della Juventus, che saranno ancora provate dalla crisi, ma che dovrebbero essere alleggerite dalle dismissioni avvenute nella sessione conclusasi il 5 ottobre.