Paratici: “nessuno vuole lo scudetto e noi ce lo prendiamo”

Frecciata del CFO della Juventus prima della partita con l’Udinese

paratici scudetto intervista udinese-juventus

Fabio Paratici non le ha mandate a dire alla concorrenza nell’intervista rilasciata a Sky Sport prima del calcio d’inizio di Udinese-Juventus. “Migliorare questa squadra? Cerchiamo di farlo ogni anno, cercheremo di farlo anche quest’anno – sottolinea – Quelli di questi anni sono risultati straordinari, vincere, rivincere e vincere ancora non è assolutamente semplice. Forse lo capiremo tra vent’anni quando guarderemo l’albo d’oro. Siamo la Juve, abbiamo questa responsabilità, questa pressione… che è piacevole. Quando si fanno i consuntivi vedo che tutti i club hanno raggiunto i loro obiettivi, però nessuno dice che il loro obiettivo era lo scudetto. Noi invece ci riusciamo tutti gli anni. Se nessuno vuole vincere, ce lo prendiamo noi”.

Insomma, una stoccata a chi parte ogni anno per vincere lo scudetto, ma poi improvvisamente il tricolore non viene raggiunto e il campionato viene sminuito. Meglio così, perché la dirigenza del club bianconero non è per nulla stanca di vincere quelli che gli altri chiamano “scudettini”. Soffermandosi poi sulle future operazioni di calciomercato, Paratici ha parlato del centrocampo: “Durante questa stagione sono mancati gli inserimenti dei centrocampisti? La squadra ha cambiato diversi sistemi di gioco”, ricorda facendo riferimento a tutti gli esperimenti di Sarri.

Paratici: “Douglas Costa uno dei più forti al mondo”

Tra i possibili partenti c’è Douglas costa, che sarà ceduto solo in caso di offerta adeguata. Le qualità del brasiliano non sono in discussione, ma la sua fragilità atletica sì: “Douglas Costa è un giocatore straordinario, credo che anche a livello europeo e mondiale sia uno dei più forti, decisivi e determinanti del calcio. Ha avuto qualche problema fisico – conclude Paratici – Sarri lo ha gestito bene”.