Paratici: “Nessun acquisto a gennaio, ecco il punto su Mandzukic e Dybala”

Il responsabile dell’area tecnica Juve intervistato durante il Gran Galà del calcio

paratici gran galà calcio

Fabio Paratici ha presenziato questa sera al Gran Galà del Calcio e non si è sottratto di certo alle domande che gli ha posto Gianluca Di Marzio di Sky Sport. Il capo dell’area sportiva della Juventus, non è parso affatto preoccupato per aver perso la vetta della classifica di Serie A. “Anche in altre stagioni siamo stati secondi, non tantissimo, ma siamo stati anche più indietro. Siamo solo a dicembre, abbiamo fatto tantissimi punti. L’Inter è stata bravissima”, dice il dirigente bianconero facendo i complimenti ai diretti concorrenti.

Eppure le critiche piovono da ogni parte, quasi che il progetto Sarri sia già da bocciare:  sono i nostri tempi in cui l’equilibrio viene perso molto facilmente. “Siamo abituati ad avere grandi pressioni – ammette Paratici – , siamo consapevoli di dover competere per vincere tutte le competizioni. Quello che ci dà molto fastidio sono le critiche a Buffon, però. Noi diciamo sempre che Gigi è uno degli eroi calcistici che ha avuto la Juventus in questi anni come Bonucci, Chiellini, quando hanno qualche giornata negativa, molto rara, dimostra soltanto che sono essere umani”.

Paratici: “Ronaldo mai un problema”

Ronaldo è stato nuovamente battuto per il Pallone d’oro: sembra che il portoghese stia vivendo un momento di appannamento, per lui la cura Sarri non sta avendo gli effetti positivi visti su Higuain e Dybala. Paratici non è preoccupato. “CR7 un problema per noi? Sorrido, i problemi sono altri.Ci teneva a venire in Italia per dimostrare anche qui di essere il numero uno. A nostro parere meritava anche il Pallone d’Oro. Se sarà alla Juventus nella prossima stagione? Certo, senza dubbio. Ronaldo vuole vincere almeno un altro Pallone d’Oro, noi della Juventus lo supportiamo”.

Il mercato di gennaio della Juventus

Inevitabili le domande sul calciomercato, ma Paratici nega ci saranno innesti a gennaio, al massimo qualche uscita. Per il resto, si lavora in chiave futura. “Sessione di gennaio? In entrata sicuramente niente, in uscita nemmeno, se non forse per Mandzukic. Ci siamo presi un periodo perché lui potesse scegliere con calma sulle proposte che aveva e che ha. Tonali? È forte. Faccio i complimenti a Turati (il portiere del Sassuolo che ieri ha fatto miracoli, ndr) per il grande esordio. Sono felice per lui, anche se ha parato fin troppo bene (ride ndr)”. Infine, una battuta sul nuovo ritocco di stipendio che avrebbe chiesto Dybala: “Non stiamo parlando del rinnovo, ne parleremo a tempo debito”.