Paratici: “Come sarà il calciomercato ai tempi del coronavirus”

Il calciomercato sarà condizionato dall’emergenza coronavirus, l’analisi del dirigente della Juventus

paratici calciomercato coronavirus

L’emergenza coronavirus sta avendo tra le altre cose un impatto devastante sull’economia italiana, ma anche su quella di ogni angolo del globo, trattandosi di una pandemia. La Lega di Serie A sta cercando di salvare la stagione anche per questo motivo: sono in ballo tanti soldi, soprattutto quelli dei diritti televisivi, senza i quali soprattutto i club medio-piccoli faranno molta fatica a rimanere in vita. Grossi problemi li avranno comunque anche i grandi club, come la stessa Juventus, che dovrà inevitabilmente rivedere i propri piani in vista del calciomercato.

Paratici: “Sarà un calciomercato con molti scambi”

Tuttosport ne ha parlato con Fabio Paratici, responsabile dell’area sportiva bianconera, che in merito alla prossima sessione si mercato preannuncia: «Ci saranno molti scambi, una situazione che avvicinerà il calcio all’NBA. È presumibile – prosegue – che alcuni club, ad esempio in Germania, possano beneficiare della generale situazione di crisi in virtù di un’economia sottostante più solida di altre». Insomma, a livello internazionale l’emergenza coronavirus svantaggerà ulteriormente i club italiani nelle competizioni europee, ragion per cui la Juve e le altre dovranno fare di necessità virtù, cercando di assicurarsi elementi utili piazzando quelli che non rientrano più nei piani tattici.