Novità mercato Juventus: nel casting per l’attacco anche Arnautovic

Il centravanti austriaco piace in Serie A anche a Napoli e Milan

arnautovic juventus mercato

Prosegue sul mercato il casting da parte della Juventus per quanto concerne la spalla e/o il vice di Dusan Vlahovic nell’attacco bianconero. Il nome che oggi riporta il Corriere dello Sport è quello dell’austriaco Marko Arnautovic. Il 33enne bomber ex, tra le altre, di Stoke City e West Ham è stato uno dei protagonisti della salvezza tranquilla del Bologna, ponendo a referto 14 reti in 33 presenze (a cui va aggiunta la rete nella sconfitta dei felsinei in Coppa Italia contro la Ternana).

Novità mercato Juventus: il casting per l’attacco

Massimiliano Allegri avrebbe pensato a lui per aggiungere gol, tasso tecnico, personalità e qualità all’attacco juventino, da ricostruire intorno al fenomeno serbo, Dusan Vlahovic. Parliamo di ricostruzione perché, al di là degli addii già certificati di Paulo Dybala e Federico Bernardeschi, sono molte le incognite che ruotano attorno a quelli che saranno gli attaccanti bianconeri nella stagione 2022-23: per Alvaro Morata il riscatto non è una trattativa semplice con i Colchoneros che non parrebbero aperti a grandi sconti sul prezzo(le parole di ieri di Enrique Cerezo, presidente dell’Atletico Madrid, a radio Cope, sono chiare: “Il futuro di Morata dipende dalla Juventus, dovete chiederlo a loro. Al momento, non ci hanno fatto sapere nulla”) e Moise Kean potrebbe lasciare Torino per giocare con maggior continuità (la Juventus potrebbe riscattare anticipatamente il cartellino dell’Azzurro dall’Everton per rivenderlo e fare cassa).

Perché Arnautovic (che piace anche a Napoli e Milan)

Ecco che, quindi, l’idea di inserire un calciatore come Arnautovic (nonostante le 33 primavere sulla carta d’identità), potrebbe fare al caso della Vecchia Signora sia nell’11 iniziale che a partita in corso. Così, i bianconeri avrebbero effettuato un primo sondaggio con l’entourage del giocatore, anche se il Bologna fa muro.

Il bomber nato a Floridsdorf nel 1989 piace anche a Napoli e Milan e, al Bologna, percepisce 2,5 milioni € all’anno (che arrivano a 3 con i bonus), rappresentando il calciatore maggiormente pagato nella storia del club rossoblu.