Editoriali Primo Piano

Non è mai bello perdere

editoriale supercoppa

Ora io non so se Montella sia molto più bravo a preparare le partite o conosca i segreti di Allegri so che cambierei pochissimi giocatori dei nostri con…

Peccato abbiamo chiuso l’anno con una sconfitta in Supercoppa. Sarebbe stato meglio vincere e chiudere in bellezza. Il Milan ha giocato un’ottima partita dopo aver subito per una prima mezzora ed esser passato in svantaggio si è ritrovato e dopo il pareggio ha giocato sicuramente alla pari e a tratti anche meglio. La partita è stata anche combattuta tuttavia quando la squadra più forte perde contro la più debole, seppure ai rigori, qualche domanda bisogna porsela. Intanto sono due volte che giochiamo contro il Milan e sono due volte che questo evidente gap tecnico che c’è fra noi e loro non si vede. Sono due volte che giochiamo in questo anno calcistico e praticamente con loro abbiamo fatto 1 punto, cioè una sconfitta e un pari oggi, poi perdendo ai rigori.\r\n\r\nOra io non so se Montella sia molto più bravo a preparare le partite o conosca i segreti di Allegri so che cambierei pochissimi giocatori dei nostri con qualcuno dei loro. E non saprei devo dire se poi il problema sia più o meno tattico o solo casuale in quanto mi pare che in campionato li affrontammo dopo una partita di Champions mentre oggi li siamo andati ad affrontare dopo Juventus – Torino e Juve – Roma, sicuramente due partite molto impegnative e dispendiose per noi sul piano fisico e mentale. Devo dire che anche il problema delle 6 partite in più giocate in Champions, girone che abbiamo vinto, non so quanto pesano poi al computo finale, sicuramente pensano a livello di infortuni visto che questa sera tre cambi almeno 2 se non due e mezzo sono stati cambi obbligati.\r\n\r\nNon è un problema di trovare giustificazioni o meno, il Milan ha meritato come merita sempre chi vince e la fortuna dei rigori è un ulteriore prova a nostro danno in quanto se guidi la squadra più forte vinci prima e cerchi di evitare i rigori dove la sorte può svolgere un ruolo decisivo. Sarà la più debole che al limite punta a questa lotteria e poi vada come vada.\r\n\r\nPer quanto concerne la partita, l’attacco è stato abbastanza abulico mentre soprattutto in mezzo fra difesa e centrocampo le cose han funzionato meglio. L’uscita di Alex Sandro è stata in parte decisiva venendo a mancare una spinta notevole da quel lato. Spinta che frenava anche le scorribande di Suso che, uscito il nostro, per almeno mezz’ora ha fatto quello che ha voluto. I terzini Evra e Lichtsteiner non mi sono piaciuti molto. Stephen protesta troppo e conclude poco sempre col rischio di farsi buttare fuori, Evra invece è stato messo in difficoltà parecchio da Suso e poi si è ripreso nel finale, ma sarebbe da considerare se uno che in rosa ha uno degli stipendi fra i più elevati e al momento fa panchina e quando entra non è che brilla, sia il caso di tenerlo ancora. D’altronde non tutti invecchiano bene come Barzagli.\r\n\r\nFra i migliori l’arbitro Damato, non c’è rigore su Higuain che si lascia cadere, non c’è rigore per fallo di mano di De Sciglio in quanto il braccio è attaccato al corpo e il gol di Evra è scaturito da una sua posizione di fuorigioco. E’ bene dirlo perché noi non siamo come tutti gli altri che non accettano le sconfitte e si arrampicano sugli specchi. Spero solo che questa sconfitta almeno serva a farci tornare la fame e la rabbia anche se con le vacanze natalizie di mezzo non ci scommetterei.\r\n\r\nBuon Natale incazzato a tutti.