in

Non ci guarisce neanche Ronaldo

ronaldo atletico madrid juventus

Non so più che cosa dire non so più che cosa pensare, non so più a che santo votarmi. Solito copione già visto e rivisto tante altre volte in questa competizione. Una Juve che entra in campo gioca bene o almeno gioca la sua partita, rimane concentrata per buona parte dell’incontro, salvo poi crollare nel finale. L’ho già visto a Monaco di Baviera quando perdemmo 4-2, l’ho rivisto a Cardiff, l’ho rivisto l’anno scorso a Madrid quando vincevamo 3-0 e anche lì siamo crollati negli ultimi minuti. Oggi verrà processato Allegri e probabilmente sarà lui il capro espiatorio. Se evidentemente la squadra continua a non avere una mentalità europea è anche perché lui non gliel’ha data. O non gliel’ha data del tutto.

Il problema è che a questa Juve questa mentalità europea manca da sempre, non gliela diedero Capello e Ancelotti, non gliela diedero neanche Trapattoni e Lippi  spesso autori di ottimi percorsi salvo perdersi miseramente in finale. Speravo con tutto me stesso che Ronaldo ci desse quel pizzico di volontà in più, quella voglia di vincere questa competizione, senza paura,  cosa che lui ha sempre avuto e che a noi è sempre mancata. Mi sembra di vedere piuttosto che noi abbiamo guastato lui e non viceversa. Mi aspettavo di vedere una Juve come quella che ha giocato nei gironi contro il Manchester invece è stata una Juve che per un’ora ha controllato l’avversario e si è fatta controllare, ma quando l’Atletico Madrid ha avuto un cambio di marcia importante, si è persa miseramente nella confusione. È mancata al solito la fortuna, due gol su mischia presi dai loro difensori centrali è un Oblak sugli scudi anche nei minuti finali, ma anche questa non è una novità per quanto riguarda la Champions League almeno le nostre.

> QUI HIGHLIGHTS VIDEO GOL E PAGELLE DI ATLETICO MADRID-JUVENTUS 2-0

Centrocampo non da Champions

La società ha sicuramente la sua parte di responsabilità, il centrocampo della nostra squadra ha gli uomini contati e non sembra avere la qualità necessaria per giocare a grandi livelli in questa competizione, è stato preso Ramsey che sembra un ottimo elemento, ma il suo arrivo è stato posticipato a Giugno quando evidentemente serviva subito. Non voglio dire che Ramsey sia la panacea di tutti i mali , abbiamo visto Emre Can quanto è stato inseguito e quanto in realtà poco utile si stia rivelando. Servirebbe un poco Pogba, servirebbe un Pirlo qualora esistesse da andare a prendere. Certo l’investimento CR7 è stato importante, ma si doveva fare ancora uno sforzo a Gennaio. Ora per non spendere alcuni milioni per avere subito il gallese si rischiano di perdere tantissimi milioni da un uscita precoce in CL. Con un danno assai maggiore.

Oggi è molto difficile essere fiduciosi, mi verrebbe voglia di scrivere che c’è ancora un ritorno da giocare con la grinta, la rabbia e con la bava alla bocca, tuttavia anche questo è un copione già visto, trito e ritrito. Probabilmente giocheremo al ritorno una gara in cui metteremo sotto l’Atletico Madrid per poi uscire magari miseramente per un gol preso nel finale o magari per un gol preso subito alla prima occasione loro o magari nell’unica occasione loro. Mi sarei anche stufato di tutto questo. Mi chiedo perché non si riesca ad affrontare gli avversari stranieri con la stessa grinta la stessa rabbia, la stessa voglia di vincere con cui si affrontano quelli italiani? Mi chiedo come mai in coppa siamo sempre noi quelli impauriti e siano sempre puntualmente gli altri quelli con gli attributi? Sono arrabbiato, sono deluso, non so neanche con chi prendermela. Mi piacerebbe scrivere che passeremo lo stesso il turno, ma questa mattina sinceramente non mi sembra il caso di fare previsioni.