in

Nedved fornisce alcuni indizi sul prossimo allenatore della Juventus

nedved allenatore juventus

Pavel Nedved, vice presidente della Juventus, ieri sera ha parlato davanti ai microfoni di Sky Sport prima del match con l’Atalanta. L’ex pallone d’oro ha innanzitutto spiegato la sua assenza alla conferenza stampa di addio di Massimiliano Allegri. “Devo chiarire una cosa, mi è dispiaciuto non essere alla conferenza, non c’ero per motivi di lavoro e mi dispiace tanto”, ha sottolineato la Furia Ceca. Ovviamente, però, le domande sono state incentrate all’allontanamento di Allegri e alla scelta dell’allenatore che dovrà provare a portare la Juve sul tetto d’Europa.

Nedved: no a Inzaghi

“Noi dobbiamo prendere decisioni – ha proseguito Nedved – , è finito un ciclo in modo naturale e non c’è un vero motivo. È stato chiuso un ciclo molto importante, penso che non si ripeterà più. Max ha vinto 11 trofei ed è stato immenso, ha vinto quasi tutto quello che gli è stato chiesto, bisogna fare i complimenti a lui e Andrea Barzagli. Oggi è la sua ultima partita. È stata una fine naturale, ognuno di noi deve dire ciò che sente dentro. La Juventus è fatta per vincere e lui lo ha fatto, è stato un grande. Inzaghi successore di Max? No, ci saranno delle valutazioni. Non abbiamo fretta. Sicuramente non sarà semplice, sappiamo che non si ripeterà più. Per quello sarà difficile. Fino ad adesso abbiamo avuto Max e valutavamo lui, non abbiamo contattato nessuno. Le idee sono chiare – ha concluso -, ma non è stato fatto niente”.

Insomma, a leggere tra le righe di queste dichiarazioni, nonostante oggi la Gazzetta dello Sport e Sportmediaset sostengano sia il candidato numero uno, Simone Inzaghi non è in cima alla lista della dirigenza Juve. Il profilo che si sta cercando è quello di un allenatore top che garantisca un “upgrade” rispetto ad Allegri. CR7, sempre secondo la rosea, avrebbe sponsorizzato José Mourinho, ma ai tempi del Real il loro rapporto non fu dei migliori. Il Corriere dello Sport sostiene che il preferito sia Pep Guardiola, ma fino a ieri lo spagnolo ha smentito qualunque trattativa. La Repubblica, infine, insiste sul fatto che Antonio Conte sia la soluzione sponsorizzata da Nedved e Paratici. Gli outsider, invece, sarebbe Maurizio Sarri e Sinisa Mihajlovic.

Jmania.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.