in

Nedved: “Non avrò pace finché non vinceremo la Champions”

nedved champions

Pavel Nedved, vicepresidente della Juventus, ha rilasciato un’intervista al Telegraph a due giorni dal match di Champions League contro l’Atletico Madrid. L’ex pallone d’oro ha confermato ai giornalisti britannici che la “coppa dalle grandi orecchie” è il suo sogno e “quando la Juve vincerà la Champions, potrò riposare in pace”. Dopo sette scudetti di fila e due finali perse, la ‘Furia Ceca’ vuole poter finalmente alzare al cielo quella coppa che da giocatore sfiorò nel 2003: allora non poté giocare la finale col Milan per un’ammonizione (era diffidato) rimediata in semifinale contro il Real Madrid.

Nedved: “Ronaldo ha mentalità Juve”

Nel corso dell’intervista, Nedved poi si sofferma su Cristiano Ronaldo, l’investimento importante fatto dalla Juventus proprio per cercare di arrivare alla tanto agognata Champions: “Lui è molto più di un semplice giocatore. Quando descrivo la Juventus, corrisponde esattamente a lui: Ronaldo – sottolinea – è proprio un giocatore da Juventus. Ha la mentalità perfetta”. Quanto al suo ruolo da dirigente, poi, l’ex numero 11 bianconero ammette di sentire le importanti responsabilità impostegli dal ruolo: “Sento sempre la responsabilità di non deludere nessuno. Non c’è differenza con il passato – insiste – , mi sono sempre sentito così. Posso dire che da calciatore era meno pesante, perché potevo concentrarmi sulla mia prestazione, su me stesso”.

Infine, una battuta sul rapporto con i supporters della Vecchia Signora, per i quali è stato e rimane un vero e proprio punto di riferimento. “Il mio rapporto con i tifosi è sempre stato forte, forse è per il modo in cui vedo il calcio. L’ho sempre vissuto come il risultato di grandi sacrifici”, conclude Nedved.