Napoli-Juve, Allegri si gioca un rinforzo: la promessa

La sfida contro i partenopei vale molto per il tecnico bianconero, anche in ottica futura.

napoli juve
(Photo by ISABELLA BONOTTO/AFP via Getty Images)

Napoli-Juve dirà se i bianconeri riusciranno ad avvicinarsi alla vetta o se con tutta probabilità dovranno pensare ad altri obiettivi più alla portata. Allo stadio Diego Armando Maradona venerdì sera Massimiliano Allegri si gioca un pezzo di Scudetto e non solo. In caso di vittoria, potrebbe arrivare anche un regalo dai piani alti.

Napoli-Juve, il confronto

Mercato Juventus
(Photo by MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

8 vittorie consecutive senza subire gol sono servite alla Juventus per risalire la china. Dall’ottavo posto all’indomani del 2-0 subito a San Siro contro il Milan, al secondo dopo l’1-0 inflitto all’Udinese, proprio in coabitazione con i rossoneri. La vetta è ancora abbastanza lontana perché il Napoli è a +7, ma la sfida al Maradona è un’occasione ghiotta.

Massimiliano Allegri ha bisogno dei tre punti per avvicinarsi e riaprire ogni discorso dopo le innumerevoli difficoltà iniziali. Una vittoria sarebbe fondamentale non solo per la classifica, ma anche e forse soprattutto dal punto di vista mentale. I bianconeri avrebbero la carica per continuare la rimonta, gli azzurri forse inizierebbero a sentire la pressione ed il fiato sul collo. Dunque, la parola d’ordine è solamente quella della vittoria, anche perché nelle prossime settimane il tecnico livornese conta di recuperare tanti elementi che sono mancati nella prima parte e che aiuteranno la squadra a rinforzarsi. E poi c’è una promessa della dirigenza.

Un regalo dopo il CdA e dopo Napoli-Juve?

juventus mercato
(Photo by MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Come riporta Tuttosport, il 18 gennaio si riunirà il nuovo Consiglio d’Amministrazione. Si parlerà di mercato, come detto, ma molto dipenderà proprio dall’esito di Napoli-Juventus. In caso di vittoria, infatti, la società sarebbe più propensa ad investire sul mercato in ottica Scudetto.

Avvicinarsi a -4 significherebbe potersela giocare sul serio fino in fondo e serve per forza un aiuto dall’alto. Oltre ai prossimi recuperi di Paul Pogba e Dusan Vlahovic, sicuramente non da poco, il nuovo ad Maurizio Scanavino potrebbe concedere al ds Cherubini la facoltà di intervenire nella finestra di gennaio.