Calcio e scandali

Moratti: “Io minacciato da Ibra? Mai!”

ibrabacia“Ibrahimovic è sempre stato corretto, si è comportato da serio professionista”.\r\n\r\nA proposito di questo calciatore riporto un editoriale degli amici di Forza Juve Blog dal titolo “Il politifoso mafioso”\r\n\r\n\r\nSorriso stampato, felicita’ straripante al ritiro americano dei catalani. Ecco i visibili dettagli di Zlatan Ibrahimovic, nuovo acquisto blaugrana, colori dei suoi sogni adolescenziali. Sebbene i suoi piu’ remoti desideri espressi si riferiscano alla squadra spagnola, e’ possibile ricordare con estrema facilita’ le parole che lo svedese spese nelle sue prime conferenze italiane, attraverso le quali osanno’ l’avverarsi di tutte le sue speranze calcistiche. Cosa ancora piu’ imbarazzante e’ la dichiarazione d’amore, il giuramento fatto alla Juventus, maglia che avrebbe dovuto indossare, secondo i suoi pensieri, fino alla fine della carriera, perche’ “Juventus e’ un club…one of the best in the world”.\r\nStesso comportamento, piu’ tardi, con le cacchette nerazzurre. E nuovamente nel Barca, il suo sogno si realizza. Politifoso viziato, mercenario e, perdipiu’, opportunista fino ad assumere atteggiamenti da strozzino ricattatore. Nuova “qualita” che lo distingue dagli altri. A dimostrarlo, la testata giornalistica spagnola “La Vanguardia”, che ha rivelato “le quinte” della trattativa che ha portato Ibrahimovic a Barcellona. Secondo quest’ultima, infatti, l’attaccante avrebbe costretto Moratti a cedere il suo cartellino alla dirigenza iberica affinche’ mantenesse “la vecchia promessa”. In caso contrario, ci sarebbe stata una sua violenta ribellione.\r\n