Monaco-Juventus 0-0, pagelle: Buffon numero 1

Monaco-Juventus 0-0, le pagelle. Non è stata una grande serata per la Juve di Massimiliano Allegri, ma vista la posta in palio e il passaggio del turno, c’è da sorridere. A maggior ragione per il fatto che nel post partita, il tecnico rivela di aver avuto almeno tre giocatori in condizioni precarie. Sugli scudi, comunque, ci finisce capitan Gigi Buffon.\r\n\r\nBuffon 7: Un’uscita, bassa e determinante. Poi tanti buoni interventi sulle conclusioni dei monegaschi.\r\n\r\nBarzagli 6.5: Non cede un centimetro, fisicamente e tecnicamente insuperabile.\r\n\r\nBonucci 6: Bene in fase di contenimento e copertura, peggio quando c’è da sostituire Pirlo.\r\n\r\nChiellini 6+: Le partite che più ama e in cui si adatta meglio: quelle fisiche, sporche e colme di agonismo.\r\n\r\nLichtsteiner 5.5: Dietro se la cava, ma davanti è un disastro. Sbaglia quasi tutto, da cross potenziali a stop e tagli.\r\n\r\nVidal 5: Interdizione? Poca roba, tagli e giocate? Ancora meno. Nel palleggio, poi, commette tanti errori.\r\n\r\nPirlo 5: Dovrebbe illuminare e aprire i varchi per i compagni, ma invece sbaglia una grande quantità di tocchi e passaggi.\r\n\r\nMarchisio 6-: Meglio degli altri due colleghi. Sbaglia qualcosa negli ultimi metri, soprattuto nella giocata decisiva, ma in interdizione e corsa dà tanto.\r\n\r\nEvra 6-: A livello difensivo gli si può imputare poco, davanti invece commette qualche errore nel momento clou. Un paio di sgroppate, concluse però alla stessa maniera: palla persa.\r\n\r\nTevez 5-: ha avuto problemi fisici gli ultimi due giorni e si vede; praticamente il fantasma del giocatore strepitoso di Dortmund. Corsa impacciata, occasioni sciupate e tante difficoltà.\r\n\r\nMorata 4.5: Una delle peggiori partite di questa stagione. Un paio di chance sprecate malamente, poca cattiveria e tanta confusione.\r\n\r\nLlorente 5: Il compito era di entrare e rimediare alle defezioni di Morata, ma i risultati non sono un granché.\r\n\r\nPereyra S.V.\r\n\r\nPadoin S.V.\r\n\r\nAllegri 6: Preparata in questa maniera? Chissà, ma l’importante è aver passato il turno. Per quello visto in campo ed il gioco espresso, male; ma per il successo ottenuto ieri sera e quel sogno, ad inizio stagione, impensabile, solo applausi.