in ,

Moggi: “Juve, una vittoria da provinciale che non deve illudere”

Luciano Moggi, ex direttore generale della Juventus, nel corso della trasmissione condotta da Pippo Franco “Ieri, Moggi e domani” co-produzione tra Prima Rete Lombardia e Gold in onda tutte le domeniche su Gold TV e Telecolor (digitale terrestre e canale satellitare 856 Sky) ha commentato l’ultima, importantissima, giornata di campionato facendo un appunto alla vittoria degli uomini di Del Neri. “Contro la Roma, la Juventus ha giocato da provinciale con una sola punta in campo e puntando su rapidi contropiedi – ha spiegato Moggi –  Gli infortuni e le assenze alla fine hanno finito per favorire la Juve che in gravi condizioni di emergenza ha tirato fuori una grande prova di orgoglio. Ma questa vittoria non deve assolutamente illudere la dirigenza e far pensare che l’attuale rosa sia competitiva, questa squadra è quasi completamente da rifondare. Vendere Buffon? Un campione si vende solo quando la contropartita è importante, altrimenti no. Se comunque lo si vuole vendere bisognava comprare già dalla scorsa estate un portiere giovane, come Viviano ad esempio, con cui garantirsi il futuro. La Roma è stata molto statica a centrocampo e fragile in difesa. Sarà dura che Di Benedetto possa esordire l’anno prossimo in Champions. Sabatini nuovo Direttore Sportivo giallorosso? Io so che aveva un accordo con la Sampdoria che però ora ha disdetto. Quindi….”