Interviste Serie A

Moggi: “Avessero dato alla mia Juve tutti i rigori che danno ora alla Roma…”

Luciano Moggi, ex direttore generale della Juventus, nel corso della trasmissione condotta da Pippo Franco “Ieri, Moggi e domani” (co-produzione tra Prima Rete Lombardia e Gold in onda tutte le domeniche su Gold TV e Telecolor digitale terrestre e canale satellitare 856 Sky) ha commentato la quart’ultima giornata di campionato lanciando strali ai media che tacciono dei continui favori arbitrali a favore della Roma.\r\n\r\nNAPOLI: HAMSIK DECISIVO SOLO NELLE GARE FACILI…\r\n“La vittoria dell’Inter di Cesena aveva messo una minima pressione sul Milan per la gara contro il Bologna ma alla fine la doppietta di Pazzini è servita solo a rimandare la festa scudetto dei rossoneri ad altra data. Il Milan comunque ha giocato un secondo tempo brutto, quasi impaurito, dove ha rischiato anche di subire il pari. All’Inter ormai non resta che conservare il secondo posto ma contro un Napoli agonisticamente valido che ha dimostrato che non mollerà fino alla fine dovrà fare molta attenzione. Hamsik è stato ancora una volta decisivo nelle partite “facili”. Per diventare davvero un grande giocatore deve però crescere ed esser leader anche nelle partite decisive.”\r\n\r\nQUANTI RIGORI PER LA ROMA!!\r\n“L’Udinese è a corto di fiato e nelle ultime partite sta risentendo molto della rosa corta. La Lazio contro la Juve ha la grandissima occasione, se vince questa sera, di prenotare in pratica il biglietto per l’Europa che conta. Ma se non dovesse farcela, la Roma che sta battendo tutti i record per i rigori a favore, potrebbe invece divenire la favorita”\r\n\r\nJUVE, SE L’AVESSI SAPUTO PRIMA TI AVREI DIFESO ANCHE NEL 2006 AL PROCESSO SPORTIVO\r\n“Avessero dato a noi della Juve tutti i rigori concessi alla Roma in un solo campionato altro che Task Force di Lotito… Basti pensare alla punizione decisiva concessa da Bergonzi in Juve-Catania della scorsa giornata, che non c’era assolutamente ma che è passata in anonimato. A noi invece, la punizione decisiva di Nedved a Bologna con Pieri arbitro, ci è costato un capo di imputazione al processo penale di Napoli dove continuerò a battermi finché non avrò ottenuto giustizia per me e per la mia Juventus. Se l’avessi saputo prima non mi sarei mai dimesso nel 2006 e l’avrei difesa anche nel procedimento sportivo perché pensavo che la mia scelta avrebbe aiutato la società. Mai avrei immaginato invece che l’avvocato Zaccone avrebbe chiesto la Serie B…”\r\n\r\nRETROCESSIONE – BARI, BRESCIA E…. LECCE?\r\n“Dopo il Bari, che ha comunque onorato l’ultima parte della stagione grazie a Mutti, anche il Brescia è praticamente retrocesso in B. Per l’ultimo posto la posizione peggiore mi sembra quella del Lecce, nonostante sia una squadra che nel corso dell’anno ha giocato in molte occasioni un buon calcio…”