Calciomercato Juventus

Mercato Juventus estate 2017: spese dimezzate rispetto al 2016

Mercato Juventus estate 2017 Marotta Agnelli
© foto www.imagephotoagency.it
Scritto da Redazione JM

Mancano meno di due giorni alla chiusura del mercato estivo 2017 e la Juventus ha speso esattamente la metà di un anno fa, ma ha anche venduto meno

Mercato Juventus estate 2017: a meno di due giorni dalla chiusura, la dirigenza bianconera ha speso la metà dei soldi dell’anno scorso, ma anche venduto molto meno. È anche per questo che molti tifosi sono ancora scontenti e giudicano negativamente le operazioni condotte da parte del dg Beppe Marotta e del ds Fabio Paratici. Ad inizio settembre 2016, recita un report pubblicato oggi da ‘Tuttosport’, la Juve aveva speso qualcosa come 168,9 milioni di euro, 90 dei quali (divisi in due tranche) erano stati investiti per acquistare Gonzalo Higuain dal Napoli. Sono poi arrivati anche Pjanic per 32 milioni dalla Roma, Pjaca per 23, è stato riscattato Lemina per 9,5 e Mandragora per 6,4. Infine, erano stati spesi 3 milioni per il prestito di Benatia e 5 per quello di Cuadrado. A costo zero l’ingaggio di Dani Alves.

A fronte di questi acquisti, le uscite hanno fruttato 163,7 milioni di euro (saldo negativo di 5,2 milioni): 105 incassati da Pogba, 30 da Morata, 13 da Pereyra, 4 da Isla e 5 per il prestito di Zaza, cui si aggiungono operazioni minori come l’addio di Padoin per 600mila euro. Da lì alla chiusura del bilancio 2016-2017 a giugno di quest’anno, poi, la Juventus ha incassato 20 milioni dalla cessione di Zaza a titolo definitivo e 21 per il riscatto di Coman da parte del Bayern Monaco, spendendo al contempo 17 milioni per il riscatto di Benatia e 20 per quello di Cuadrado (20), oltre all’opzione esercitata per Bentancur a 9,5 milioni.

Mercato Juventus estate 2017: spese e incassi

Nella sessione estiva del mercato 2017, Marotta e Paratici hanno speso 97,7 milioni di euro, di cui 40 per Bernardeschi, 20 per Matuidi, 12,2 per Sczcesny, 12 per De Sciglio, 6 per il prestito di Douglas Costa, 3 per quello di Höwedes e 4,5 per prelevare il baby Del Fabro. Dalle uscite sono stati incassati 83,6 milioni, di cui 42 da Bonucci, 17 da Lemina, 7 da Neto, 7 da Cassata, 7,6 da Romagna per un saldo negativo di 14,1 milioni. Da riscattare Douglas Costa (40 milioni) e Höwedes (12), da incassare 6 milioni dal Torino per Rincon.

Commenta