Mercato Juventus 2020-2021: crolla età media, abbattuto monte ingaggi

La Juventus di Pirlo avrà l’età media più bassa della storia bianconera recente: 23 anni, risparmiati 45 milioni di stipendi

mercato juventus 2020 2021 monte ingaggi età media

Non sarà stato il miglior mercato a livello qualitativo per la Juventus, ma di sicuro due obiettivi li ha raggiunti: l’abbassamento dell’età media della rosa e l’abbattimento del monte ingaggi. Da tempo i tifosi chiedevano un’inversione di rotta in questo senso, perché a fronte degli arrivi di calciatori già affermati e con ingaggi importanti, non sono corrisposti risultati esaltanti nelle coppe europee (la vittoria del campionato è stata invece una costante).

Mercato Juventus 2020-2021: ecco i risultati

Con le operazioni effettuate ad inizio sessione, il CFO Fabio Paratici ha sensibilmente abbassato l’età media della rosa: basti pensare agli innesti di Kulusevski (20), Arthur (23), McKennie (22), cui si sono aggiunti poi anche Morata (26) e Chiesa (22). Contestualmente sono andati via Pjanic (30), Matuidi (33), Higuain (32), Douglas Costa (30) ed è stato sostanzialmente relegato al ruolo di separato in casa Khedira (33). L’età media della rosa a disposizione di Pirlo è ora di 23 anni, la più bassa degli ultimi 5 anni, considerato la scorsa stagione era di 26,8 anni, il dato più alto dal 2016 ad oggi.

Risparmiati 45 milioni di stipendi

Contestualmente, è stato abbattuto anche il monte ingaggi. Seppur tanti giocatori siano stati ceduti solo in prestito, per questa stagione, secondo i calcoli di Calcio&Finanza, la Juventus spenderà 45 milioni lordi in meno. La quota degli stipendi, infatti, scende dai 250 milioni dell’esercizio 2019-2020 ai 205 milioni del 2020-2021.