Calciomercato Juventus

Mercato Juve ultimissime: Alex Sandro addio, dentro Spinazzola, De Sciglio e forse Soares

mercato juve ultimissime spinazzola
Scritto da Redazione JM

La Juve si è ormai rassegnata a perdere Alex Sandro: le ultimissime di mercato sui terzini, tornerà Spinazzola, De Sciglio vicino, piace anche il portoghese

Mercato Juve ultimissime: la dirigenza bianconera si è ormai rassegnata a perdere Alex Sandro. In Inghilterra sono sicuri che il terzino brasiliano firmerà presto con il Chelsea di Antonio Conte. Nonostante la proposta di rinnovo ad ingaggio raddoppiato, l’ex Porto ha scelto di trasferirsi in Premier League e nelle casse della Juventus andranno qualcosa come 70 milioni (era stato pagato 26).

Non essendoci margini più per convincere il brasiliano a restare, Marotta e Paratici si stanno muovendo per la sua sostituzione. Con Kwadwo Asamoah adattato e per nulla sicuro di restare, serviranno addirittura due terzini ed in giro non ce ne sono molto sulla fascia sinistra. Secondo la Gazzetta dello Sport, Leonardo Spinazzola sarà riportato a casa, anche se l’Atalanta, forte di un prestito biennale, continua a fare muro. Ieri ci sarebbero stati nuovi contatti telefonici e a quanto pare la Juve in qualche modo “risarcirà” i nerazzurri, magari con qualche giovane interessante.

Mercato Juve: non solo Spinazzola

Oltre a Spinazzola, dovrebbe arrivare anche Mattia De Sciglio dal Milan. Con il contratto in scadenza nel 2018 e senza alcuna intenzione di prolungare, De Sciglio ha scelto da tempo la Juventus: secondo ‘Tuttosport’ ci sarà un incontro in settimana per provare a colmare la distanza tra domanda e offerta. I bianconeri sono arrivati a 12 milioni, ma i rossoneri ne vogliono 15.

In Inghilterra, intanto, confermano l’interesse della Juve per Cedric Soares, esterno sinistro portoghese che gioca nel Southampton. Ci sarebbe stata un’offerta di 17 milioni di euro da parte della Vecchia Signora, con il calciatore che ha dichiarato al Daily Star: “Vedremo cosa accadrà. La politica del Southampton è lasciar andare i giocatori ad un certo punto”.

Commenta