Mercato Juve: Sarri spinge per Pedro, l’ostacolo è Ronaldo

Una vecchia lite tra lo spagnolo e il portoghese blocca lo sbarco di Pedro alla Juventus?

mercato juve pedro sarri ronaldo

Maurizio Sarri spinge la Juve verso un colpo di mercato a parametro zero: Pedro, attaccante esterno spagnolo che a luglio compirà 33 anni. Il suo contratto con il Chelsea sta per scadere e il calciatore ha avuto già contatti con la Roma in Italia, ma negli ultimi giorni si è fatta avanti l’ipotesi Juventus, proprio per via della presenza in panchina dell’allenatore con cui ha instaurato un ottimo rapporto durante la stagione vissuta assieme al Chelsea. Quest’anno il suo contributo alla causa dei Blues non è stato significativo (18 presenze e 2 gol), ma l’allenatore della Vecchia Signora evidentemente ritiene che Pedro possa essere utile alla causa.

Mercato Juve: Sarri stravede per Pedro

Non è un mistero, infatti, che più che una prima punta, Sarri voglia attaccanti che partano dalle fasce. In questa stagione ha più volte ribadito che con Ronaldo e Dybala non sia supportabile un altro attaccante di ruolo, quindi meglio un centravanti di movimento che vada sul fondo e metta al centro palloni buoni per gli altri due. A sponsorizzare Pedro, inoltre, è stato anche Higuain durante un’intervista concessa alla tv argentina Tyc: “Ho giocato poco con lui, ma mi è piaciuto molto. Per me è un top. Ha vinto tutte le competizioni che ci sono state e mi sembra un calciatore di altissimo livello”, ha sottolineato il Pipita.

La lite con Ronaldo nel 2010

Una bacheca piena di trofei a livello di club e nazionale (3 Champions, un Mondiale e un Europeo), lo spagnolo non può però vantare un buon rapporto con Cristiano Ronaldo, uno che nello spogliatoio della Juve ha un peso specifico importante. Durante un Clasico tra Real Madrid e Barcellona del 2010 (trovate il video sotto), infatti, un gesto fastidioso di Guardiola provocò la reazione di CR7 e a sua volta ne è scaturita una rissa che ha visto protagonista anche Pedro. “Chi sei tu?”, le parole del portoghese a Pedro che ha replicato: “Io sono un campione del mondo e tu?”. Un precedente che potrebbe chiudere la porta ad un affare che sembra facilmente apparecchiabile: lo spagnolo arriverebbe senza pagare il cartellino e lo stipendio di circa 6 milioni è perfettamente in linea con il nuovo tetto ingaggi imposto da Agnelli.