McKennie scala le gerarchie alla Juventus e allontana le voci di mercato

Ora che gli ha trovato la posizione, Allegri non se ne priverebbe a gennaio

mckennie juventus mercato

È un Weston McKennie letteralmente rigenerato quello che è sceso in campo nelle ultime uscite con la Juventus. La stagione del centrocampista texano non era iniziata affatto bene, perché sembrava poco incline a rispettare il regime alimentare della Vecchia Signora, in più aveva rimediato alcune punizioni dalla sua federazione per questioni disciplinari. Nel giro di poche settimane, però, è cambiato tanto a conferma che il lavoro svolto con lui da Max Allegri e il suo staff stia ottenendo dei frutti.

McKennie non va più in giro per il campo

“Weston è uno che tende andare un po’ in giro per il campo”, diceva di lui il tecnico livornese qualche tempo fa. Ebbene, il calciatore visto nelle ultime uscite è parso molto più ordinato e soprattutto utilissimo sia in fase difensiva che negli inserimenti. Non è un caso, infatti, che sia andato in gol due volte su tre nelle ultime tre partite e contro lo Zenit abbia colpito una traversa al termine di un’azione tambureggiante.

Mercato Juventus: Allegri non si priverà di Weston

Insomma, complici anche gli esperimenti di centrocampo a tre visti nella ripresa in Champions League, McKennie potrebbe essere molto utile nel prosieguo della stagione. Al momento, di fianco a Locatelli, sembra che abbia scalato gerarchie ai danni di Bentancur e le voci di mercato circolate nelle passate settimane, sono molto più lontane ora. Se si manterrà su questi standard, è assai difficile che Allegri se ne privi nel mercato di gennaio. Piuttosto, lascerebbe andare Rabiot, oltre all’ormai desaparecido Ramsey.