Mbappé positivo al Covid-19, Juve in ansia per Rabiot e Kulusevski

I due calciatori della Juventus a contatto con un positivo, cosa prevede il protocollo

rabiot kulusevski juve covid 19

Juventus in ansia per Adrien Rabiot e Dejan Kulusevski, perché dopo la positività al Covid 19 di Kylian Mbappé rischia di far perdere i due calciatori ad Andrea Pirlo. L’attaccante del PSG è stato infatti in campo nella partita disputata dalla Francia contro la Svezia, nella quale sono scesi in campo anche i due centrocampisti bianconeri, anche se lo svedese solo per 20 minuti. Le due federazioni si sono subito attivate per i test: Rabiot e Kulusevski sono stati sottoposti a tampone e l’esito si conoscerà domani.

Rabiote Kulusevski a contatto con Mbappé: ora che si fa?

I due erano attesi tra oggi e domani alla Continassa per la ripresa degli allenamenti agli ordini di mister Andrea Pirlo, ma il loro rientro potrebbe essere rimandato. Secondo il protocollo FIGC, un calciatore venuto a contatto con un positivo, deve sottoporsi a due tamponi nelle prime 24 ore e poi ad uno ogni due giorni per due settimane. Un condizionamento inevitabile del lavoro da svolgere, con poco tempo a disposizione per preparare la prima giornata di Serie A (il calendario) che vede in programma Juventus-Sampdoria.

Juve: inizio di campionato in salita

Peggio ancora se i due dovessero essere positivi: in quel caso sarebbero entrambi isolati e non potrebbero essere utilizzati fino a quando non si negativizzeranno. Assenze pesanti che si andrebbero ad aggiungere a quelle sicure di de Ligt e Bernardeschi e a quella probabile di Dybala. Al momento, il club maggiormente inguaiato è il PSG, che tornerà in campo senza 7 giocatori attualmente in isolamento per positività al Covid 19.