Masini attacca la Juve: “Ronaldo poteva portare un’altra maglia e sugli stadi…”

Il cantautore di fede viola punta il dito contro CR7 e il potere della Juventus

masini ronaldo juve

Marco Masini contro Cristiano Ronaldo e la Juventus nella conferenza stampa che si è tenuta oggi a poche ora dalla quarta serata di Sanremo. Il noto cantautore di fede viola, ci tiene però a precisare che le sue affermazioni contro la presenza di CR7 all’Ariston non sono dettate “dall’essere fiorentino e antijuventino”. “Cristiano Ronaldo – esordisce – poteva avere un po’ più di delicatezza, siamo in Italia, in Italia ci sono tante squadre, poteva portare la maglia del Portogallo. Se fosse stato ospitato Messi, avrebbe portato con sé la maglia dell’Argentina”. E se invece avesse portato quella del Barcellona?

Masini: “La Juve ha un indotto, gli altri club stadi che cadono a pezzi”

Una polemica che sembra a dire il vero sterile, poiché come ha sottolineato lo stesso direttore Artistico Amadeus, quelli come Ronaldo (ma anche Messi, Neymar, Ibrahimovic…) sono campioni che devono essere apprezzati aldilà del tifo per la propria squadra. Le parole successive, però, lasciano intendere chiaramente quale sia l’intento di Masini, che tira fuori anche la questione dello stadio di proprietà della Juventus, contro gli impianti fatiscenti delle altre società. “Se mi metterei la maglia della Juve per gioco? Per gioco farei tutto, io sono sportivo e riconosco la grandezza della Juventus – prosegue – vedo anche il motivo per cui non ci sono in altre città le possibilità di costruire un indotto simile e vediamo gli stadi cadere a pezzi”.