Mariella Scirea: “Basta cori o levo il nome alla Curva”

mariella-scirea-videoIn attesa che il giudice sportivo ottenga la documentazione aggiuntiva e decida in merito agli striscioni e ai cori viola contro l’Heysel e alle risposte dei tifosi bianconeri con i cori antisemiti, Mariella Scirea, vedova dell’indimenticabile Gaetano, minaccia di togliere il nome alla Curva Sud dello Juventus Stadium. La Curva Scirea, appunto, sarebbe quella più ‘scorretta’ secondo i riscontri del giudice sportivo Tosel, che ha più volte sanzionato il comportamento dei suoi occupanti.\r\n

“Bisogna assolutamente trovare una soluzione – ha detto Mariella Scirea alla presentazione del libro ‘C’è un angelo bianconero’ scritto da Giorgio Chiellini e dedicato proprio a Gai – È brutto vedere sui giornali, compresi quelli stranieri, che il nome di Gaetano, che è stato campione di sportività, viene accostato ad episodi di grande inciviltà. Ne parlerò con i capi degli ultras, che conosco. Da sempre credo nel dialogo, spero che si possa trovare una soluzione”.

\r\nOvviamente, non è che tutti i mali del calcio italiano si risolvano condannando la curva bianconera, trattandosi di un problema globale. A tal proposito, la signora Scirea propone una soluzione: chiudere tutti gli stadi italiani agli ospiti.\r\n

“Non dico per sempre, ma – ha concluso – per un po’ sarebbe una punizione esemplare: credo che chi è a capo del calcio in Italia dovrebbe prendere in considerazione questa eventualità”.