Marchisio: “Per amore della Juve ho detto no a Brescia e Suning”

Il Principino non vuole tradire la sua Signora: per Marchisio in Italia c’è solo la Juventus

marchisio brescia suning

Claudio Marchisio (33) è alla ricerca di una nuova squadra, ma non ha alcuna intenzione di tradire la sua “Signora”. Intervistato oggi da Sky Sport, il centrocampista attualmente svincolato dopo la rescissione con lo Zenit San Pietroburgo, non andrà al Brescia con Balotelli. “Apprezzo l’interessamento, ma rimango coerente: in Italia solo alla Juventus e no, non rientrerò in bianconero come ho deciso un anno fa”, dice il ‘Principino’, che in questi mesi si è curato al J Medical.

Marchisio: no agli interisti di Suning

Di proposte ne ha ricevute tante, ma ancora Marchisio non ha scelto. Oltre al club di Cellino, si è fatta anche avanti la proprietà dell’Inter, ma non per la maglia nerazzurra. Anche in questo caso, la risposta è stata negativa. “C’è stato un interessamento da parte di Suning, ma la vicinanza con l’Inter non mi farebbe stare sereno. Conta il progetto”, ha aggiunto l’ex numero 8 bianconero.

Non è dunque una questione di soldi, perché altrimenti quella dei cinesi sarebbe stata sicuramente ghiotta. “Provo sempre a guardare cosa c’è dietro l’offerta – sottolinea Marchisio –  che arrivi dal Giappone o dall’Arabia, non solo la parte economica. Valuterò comunque solo possibilità all’estero”.

“Juve, attenta a Conte e Marotta!”

Quanto alla Serie A che sta per iniziare, Marchisio è sicuro che l’Inter di Conte sia la principale antagonista dei campioni d’Italia. “La Juventus è ancora la favorita, la rosa e il cambio di allenatore lo dimostrano. Dietro però ci sono società che vogliono lottare seriamente e le scelte di Conte e Marotta – conclude – sono un modo per strappare il titolo ai bianconeri”.