Mancini: “Crediamo in Kean, ma deve comportarsi da professionista”

Il ct della nazionale italiana sul neo acquisto della Juventus dal ritiro di Coverciano

roberto mancini moise kean

Roberto Mancini, ct della nazionale italiana, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia delle gare di qualificazione ai Mondiali 2022 e si è soffermato anche sul ritorno di Moise Kean. Il centravanti classe 2000 ieri ha svolto le visite mediche con la Juventus e presto arriverà l’ufficializzazione del trasferimento dall’Everton ai bianconeri. Ritorno alla Juve e alla nazionale nello stesso giorno, insomma, dopo l’esclusione dai convocati di Euro 2020 per questioni disciplinari. Mancini, così come la Vecchia Signora, ha deciso di dare una seconda chance a Kean, le cui potenzialità non sono in discussione.

Mancini: “Kean deve giocare e comportarsi bene”

“L’abbiamo chiamato che era ancora all’Everton, invece ora è già alla Juventus – argomenta il ct azzurro – L’abbiamo lasciato a casa prima dell’Europeo con grande dispiacere, ma gli abbiamo assicurato che sarebbe tornato. Deve giocare con continuità e giocare bene, comportandosi da vero professionista. Le qualità per fare bene le ha tutte, crediamo molto in lui”.