Lukaku: “Juve? Eravamo vicini, ma sin da piccolo per me c’era solo l’Inter”

L’intervista del centravanti belga: ecco cosa è successo l’estate scorsa

lukaku juve inter

Romelu Lukaku, attaccante dell’Inter, è stato protagonista di un’intervista in diretta su Youtube con l’ex calciatore dell’Arsenal Ian Wright. È stata l’occasione, per il nazionale belga, per tornare su quanto accaduto l’estate scorsa: Juventus e Manchester United sembravano d’accordo sullo scambio Lukaku-Dybala, ma ad certo punto è saltato tutto. Il numero 10 bianconero si è impuntato affermando di voler rimanere a tutti i costi a Torino, mentre il belga ha preferito la maglia nerazzurra.

Lukaku: “Juve? Sì eravamo vicini”

“Sì, erano molto vicini – ammette Lukaku – Ma la mia mente era sempre rivolta all’Inter e al suo allenatore. L’Inter per me è stata sempre la squadra di riferimento in Italia, da piccolo guardavo le prodezze di Adriano, Ronaldo, Christian Vieri col quale ho un ottimo rapporto. Il club e l’allenatore mi hanno voluto fortemente, Antonio Conte mi voleva anche al Chelsea. Quindi per me era giunto il momento di andare lì e vedere, in quel momento ho solo pensato ad allenarmi e a tornare in forma, senza parlare troppo”.

Il belga mai in gol contro le grandi

Insomma, nessun rimpianto da parte dell’ex United, ma non c’è nessun rimpianto nemmeno da parte della Juventus. Dybala è rinato e la Juve è in testa alla classifica di Serie A con 9 punti di vantaggio sull’Inter. Club che a sua volta è uscito anche al girone di Champions League e per giunta Lukaku non è riuscito mai ad andare in gol contro una grande: 17 gol per Romelu, ma tutti contro squadre medio-piccole.