Locatelli: lunedì attesi nuovi contatti, ma la Juve non smuove il Sassuolo

Le parole di Nedved lasciano presagire al momento un muro contro muro

locatelli juventus sassuolo

Dovrebbero esserci domani nuovi contatti tra la Juventus e il Sassuolo per Manuel Locatelli. La situazione, però, come riferisce la Gazzetta dello Sport, è assolutamente di stallo. Il club neroverde continua a chiedere 40 milioni di euro totali e non accetta formule particolarmente astruse. La Juve ne ha messi sul piatto fin qui 32 e inoltre chiede un prestito biennale, che Giovanni Carnevali vuole sia annuale. Quanto all’obbligo di riscatto, per il club emiliano non deve essere condizionato (alla qualificazione in Champions League dei bianconeri) e non interessa una percentuale sulla rinvendita.

Nedved: “Offerta congrua, Locatelli vuole la Juve”

Come si possa sbloccare questa situazione non è dato saperlo al momento, anche perché ieri il vicepresidente Pavel Nedved è stato chiaro: “Siamo convinti che la nostra offerta sia buona e giusta, congrua per la nuova situazione post-Covid. Ci sono cose da chiarire e risolvere, ma quando vuoi un giocatore e il giocatore vuole te, è chiaro…”, dice al termine di Monza-Juventus. La Vecchia Signora fa leva sulla volontà del calciatore, che fin qui non sembra aver scalfito le certezze di Carnevali.

Le contraddizioni di Carnevali

Nei giorni scorsi l’ad del Sassuolo si è contraddetto affermando prima di avere offerte dall’estero, poi che senza offerte congrue Locatelli resterà alla sua corte. Sta facendo il suo lavoro, ovviamente, ma è un affare che conviene a tutti e rompere un’alleanza che va avanti da tanti anni non sembra essere il caso.