Locatelli alla Juventus: domani l’incontro conclusivo?

Juve e Sassuolo si siederanno ad un tavolo per definire l’operazione Locatelli, che ha già detto sì ai bianconeri

locatelli juventus vertice

La Juventus vuole chiudere per Manuel Locatelli al più presto e domani potrebbe essere la giornata giusta. Da giorni si parla di un imminente vertice tra Juve e Sassuolo e, stando all’edizione odierna di Tuttosport, il vertice decisivo potrebbe tenersi proprio giovedì 17 giugno. Il club bianconero segue il centrocampista classe 1998 da anni e l’estate scorsa l’affare non si è concluso solo perché Carnevali e De Zerbi sono stati irremovibili. Allora sembra che l’intesa fosse stata raggiunta sulla base di 35 milioni di euro, ma ora servirà qualcosa in più.

Locatelli alla Juventus: cosa manca?

Il presupposto è che Locatelli vuole la Juventus e Massimiliano Allegri vuole il centrocampista che già dai tempi del Milan aveva adocchiato nelle giovanili. Insomma, anche se in questi giorni sono venute fuori indiscrezioni sull’interesse di Manchester City e Real Madrid (tutti da verificare) c’è la volontà del giocatore e della società bianconera di chiudere al più presto su una valutazione totale di 40 milioni. Ovviamente, il nodo è rappresentato dalla formula e dalle eventuali contropartite.

Il Sassuolo non vorrebbe dilazionare troppo il pagamento ed è molto esigente sui calciatori che potrebbe ottenere dalla Juve. Sul piatto potrebbero finire i centrocampisti Fagioli e Rovella oppure il difensore Dragusin, che piace anche al Genoa. Da non escludere uno scambio di plusvalenze che potrebbe far ulteriormente lievitare il prezzo di Locatelli, magari con ricchi bonus. Insomma, anche se l’annuncio ufficiale non dovrebbe arrivare prima della fine degli Europei, nelle prossime ore la Juventus darà un’importante accelerata sul centrocampista che è la prima scelta per la nuova mediana bianconera.

L’alternativa Tolisso

In alternativa, riferisce Gianluca Di Marzio, rimane in piedi la pista Corentin Tolisso, centrocampista francese che il Bayern Monaco vuole cedere per non perderlo a parametro zero il prossimo anno. In questo caso la cifra richiesta sarebbe di 20 milioni di euro, ma l’ex Lione è accompagnato da una cronaca infortuni che fa rabbrividire.