Locatelli alla Juventus: la chiave è Fagioli

Il centrocampista classe 2001 al Sassuolo come parziale contropartita?

locatelli juventus fagioli

Manuel Locatelli è il primo obiettivo della Juventus per il centrocampo e tutti gli indizi portano ad un matrimonio annunciato. Intervistato dal format ufficiale del Sassuolo “Nero & Verde”, ieri il ragazzo ha dribblato abilmente la domanda sul suo futuro, ma indiscrezioni sostengono che il diretto interessato la sua decisione l’abbia già presa e la Juve sia in cima ai suoi pensieri. “L’esperienza al Milan è stata fantastica – dichiara – e quello che è ho trovato qui è una realtà bellissima. Non so se sarà il mio ultimo anno al Sassuolo, vedremo cosa succederà in futuro. Sogno di disputare un bell’Europeo e magari di vincerlo e poi di essere importante per questa squadra”.

Locatelli-Juventus: formula Chiesa e Fagioli

Il centrocampista classe ’98 ha una valutazione di circa 40 milioni di euro e Fabio Paratici sta lavorando con il Sassuolo per trovare la formula giusta per l’operazione. Alla fine dovrebbe essere una formula molto simile a quella che ha portato all’acquisto di Federico Chiesa. La differenza, come riporta la Gazzetta dello Sport, potrebbe essere rappresentata dall’inserimento di una contropartita tecnica in grado di abbassare la cifra totale dell’affare. Il nome più caldo è quello di Nicolò Fagioli, centrocampista classe 2001 che si allena stabilmente con la prima squadra, ma che di minutaggio ne ha messo insieme molto poco.

Quale destino per Dragusin?

Nel recente passato il Sassuolo sembra si fosse interessato anche a Radu Dragusin, ma il difensore romeno classe 2002 è in scadenza di contratto e sebbene si dica che la trattativa sia a buon punto da dicembre, la firma tarda ad arrivare. Lipsia e Crystal Palace secondo i media inglesi sono pronte ad approfittarne.