Locatelli: ecco l’offerta della Juventus che non ha convinto il Sassuolo

Prestito biennale con 5 milioni subito, 25 al riscatto e 7 di bonus

locatelli offerta juventus sassuolo

Incontro di tre ore circa ieri a Verona tra la Juventus e il Sassuolo per Manuel Locatelli. Lo racconta oggi la Gazzetta dello Sport, che sottolinea come ad incontrarsi siano stati solo Federico Cherubini e Giovanni Carnevali, assente Maurizio Arrivabene. è già noto il fatto che il club neroverde non abbia accettato la prima offerta ufficiale presentata dalla Juve, ma cosa ha proposto il nuovo dg bianconero per il centrocampista fresco campione d’Europa?

L’offerta ufficiale della Juventus per Locatelli

Innanzitutto la Juventus ha chiesto Locatelli in prestito con riscatto al termine della stagione sportiva 2022-2023, biennale dunque. Per il cartellino, i bianconeri di sonodetti disposti a pagare 5 milioni subito e 25 dopo il riscatto rateizzati in diverse annualità. Inoltre la Juve ha dato disponibilità ad aggiungere 7 milioni di bonus legati ai risultati di squadra e del calciatore. E non è tutto, perché ci sarebbe anche una combinazione che prevede ulteriori 3 milioni per arrivare ai 40 richiesti dagli emiliani.

Il no del Sassuolo

Il Sassuolo ha detto no, perché ritiene si debba inserire nel contratto un obbligo di riscatto non condizionato e i 5+25 di parte fissa non no ritenuti sufficienti. Le parti si aggiorneranno nei prossimi giorni con l’obiettivo di cercare un incastro che soddisfi tutte le parti in causa. Locatelli, intanto, è in vacanza e si fa aggiornare telefonicamente sulla trattativa.