Lippi difende Allegri e Buffon: “A Wembley la Juve non sbaglierà”

Marcello Lippi

Marcello Lippi, ex allenatore della Juventus, difende i bianconeri, il suo allenatore Massimiliano Allegri e il capitano Gianluigi Buffon dopo il pareggio di Champions League contro il Tottenham. Molti tifosi hanno preso di mira proprio il tecnico livornese, che nella conferenza stampa post partita è parso anche un po’ innervosito dall’intransigenza di alcune frange della tifoseria, ma “il Marcello” si schiera dalla parte del tecnico rispondendo alle domande di ‘Tuttosport’. “Allegri e i giocatori sanno perfettamente quello che ha funzionato e quello che non è andato bene. Parliamo di un allenatore – sottolinea – e di una squadra che da anni stanno ottenendo risultati importanti in Italia e a livello internazionale”.

Sulla panchina della Juventus, Lippi ha vinto una finale di Champions League, ma ne ha perse tre, mentre durante il suo soggiorno in Cina ha conquistato anche una Champions Asiatica, diventando uno degli allenatori dei record a livello mondiale. Dall’alto della sua esperienza, dunque, è ottimista sulla gara di ritorno tra i bianconeri e il Totteham, che si giocherà a Wembley il prossimo 7 marzo. “Sensazioni per la gara di ritorno? Non la sbaglieranno a Wembley – dice sicuro – . E non c’è soltanto la vittoria. Si può passare anche con un 2-2 nei 90’ e un gol nei tempi supplementari. Ci sono delle analogie con i nostri quarti del 2003. A Torino pareggiammo 1-1 contro il Barcellona. E poi siamo andati al Camp Nou a giocarci la qualificazione. Siamo passati in vantaggio con Nedved, abbiamo subito il pareggio di Xavi e siamo rimasti in dieci per l’espulsione di Davids. Partita infinita: ai supplementari cross di Birindelli e gol di Zalayeta. In quella Champions abbiamo distrutto le spagnole. Prima del Barcellona avevamo battuto il Deportivo la Coruna e in semifinale eliminammo il Real Madrid”.

Lippi: “Rosicare aiuta”

Insomma, il calcio insegna che può succedere di tutto, anche in situazione particolarmente negative, figurarsi se questa Juventus non sia capace di andarsi a prendere la qualificazione in trasferta. Ovviamente, però, servirà una prestazione decisamente più convincente rispetto a quella dell’Allianz Stadium dell’altra sera. “Il bruciore della rimonta subita allo Stadium può essere d’aiuto per Wembley? Rosicare un po’, aiuterà – ammette Lippi – . Ma l’importante è restare ottimisti e mantenere alta l’autostima. E poi, in vista della gara di Londra, magari Allegri recupererà anche un paio di giocatori assenti l’altra sera. Criticare Gigi è assurdo”.

Infine, l’ex pluridecorato tecnico bianconero, spende qualche parola in difesa di Gigi Buffon, preso di mira dopo l’errore commesso sulla punizione di Eriksen. “Ha fatto un mezzo passo perché probabilmente s’aspettava un tiro a sorpassare la barriera. Se non lo avesse fatto e Eriksen avesse tirato in quel modo – aggiunge – , adesso tutti lo criticherebbero per quello. Il pareggio in Champions può avere dei contraccolpi sulla corsa scudetto? Parliamo della Juventus, di campioni esperti e navigati. Sono abituati a girare pagina in fretta”, conclude.