Lippi e Del Piero di nuovo alla Juventus? Ecco perché no…

L’ipotesi avanzata dalla Gazzetta dello Sport per il futuro della dirigenza Juve non sembra essere realizzabile

lippi del piero juventus

Sono molteplici le narrazioni sul futuro della Juventus in queste ore e tra le altre ci sono quelle relative ad una rivoluzione nella dirigenza. Il possibile ritorno di Massimiliano Allegri potrebbe coincidere con l’addio di Fabio Paratici e la promozione di Federico Cherubini, ma mancherebbero comunque altri tasselli. A tal proposito, la Gazzetta dello Sport paventa oggi il ritorno alla Juve di due grandi ex che sebbene con ruoli diversi hanno comunque segnato la storia della Vecchia Signora: Marcello Lippi e Alessandro Del Piero.

Lippi e Del Piero di nuovo alla Juventus? Difficile

La rosea vede l’ex tecnico (il secondo più vincente della storia bianconera) e la bandiera (capitano e recordman assoluto, quasi inarrivabile) dietro una scrivania in un’ipotetica rivoluzione targata John Elkann, ma al momento ci sembrano due ipotesi alquanto remote. Del ritorno di Lippi si dice da tanti anni, ma alla fine non se n’è mai fatto nulla. Inoltre, a seconda del progetto tecnico scelto, la figura del “Marcello” potrebbe risultare ingombrante alle prime difficoltà. Quanto a Del Piero, dopo aver studiato da direttore sportivo, il ‘Pinturicchio’ ha rivelato di recente di aver aperto i manuali di Coverciano per diventare allenatore. Insomma, al momento sembrano di difficile collocazione nel futuro scacchiere della Juve, a meno che non ci sia un terremoto che faccia piazza pulita.

E se tornasse Marotta?

Meno difficoltoso sarebbe invece a livello di collocazione un eventuale ritorno di Beppe Marotta. Indiscrezioni milanesi sostengono che l’ad dell’Inter non sia proprio convintissimo del progetto nerazzurro, ma Zhang è in Italia da poche ore e starebbe lavorando per convincere tutti della solidità tutura del club. Nonostante il divorzio burrascoso del 2018, Marotta alla Juventus ci tornerebbe volentieri, poiché si troverebbe a gestire una situazione meno lontana dalle sue concezioni. Al momento, però, le percentuali di un suo ritorno sono basse.