La Liga rinvia due partite per i sudamericani, la Serie A che fa?

La Juve penalizzata a Napoli, ma le istituzioni calcistiche italiane non muovono un dito

liga partite sudamericani napoli juve serie a

La Liga, con il presidente Javier Tebas in persona, ha chiesto e ottenuto dal Consiglio Superiore dello Sport il rinvio delle partite Siviglia-Barcellona e Villareal-Alaves. La richiesta è stata fatta perché entrambe le gare, in programma sabato 11 settembre, si sarebbero giocate senza diversi nazionali impegnati con le rispettive selezioni in Sudamerica. Nel caso di Siviglia-Barcellona, ad esempio, non avrebbero giocato Acuña, Montiel, Papu Gomes per il Siviglia e Ronald Araujo per i blaugrana, in totale 4 calciatori. Una situazione ritenuta non rispettosa della regolarità del campionato da parte della Liga.

Perché la Serie A non imita la Liga?

Un paradosso che in Italia la Lega Serie A e la Figc non stiano facendo nulla, nonostante salteranno le partite del weekend ben 25 elementi e di questi 5 (un quinto del totale) militano nella Juventus. Sabato 11 settembre, infatti, i bianconeri si presenteranno al Maradona di Napoli senza Dybala, Alex Sandro, Danilo, Bentancur e Cuadrado, a cui si aggiungono Kaio Jorge e Arthur (Ramsey in dubbio). Una situazione di maggiore emergenza rispetto al caso spagnolo, eppure per le nostre istituzioni calcistiche è tutto regolare.