Editoriali

Le6end: bravi ragazzi!

le6end editoriale mandzukic
Scritto da Alessandro Magno

Onore al Crotone venuto allo Stadium per giocare a calcio e non a calci, ma questa Juventus ha fatto cose difficilmente ripetibili, noi siamo #Le6end

La Juventus contro il Crotone è scesa in campo con una concentrazione e una fame degna di un big match. Alla fine non poteva che andare così. Crotone preso a pallonate, tre gol fatti, nessun tiro in porta subito. Una prova ripeto, di grossissima concentrazione. E dire che dopo aver amministrato il vantaggio e le forze contro Atalanta e Toro ed esser scivolati a Roma, contro comunque la seconda in classifica, qualcuno si era fatto il film in testa, che il Crotone venisse a vincere a Torino. Dopo 34 vittorie consecutive e un pari allo Stadium veniva a vincere cacchio cacchio il Crotone. Certo ai nostri competitori non manca la fantasia. Vero che il Crotone era in ottima forma, vero che aveva grandi motivazioni (non che le nostre fossero da meno), vero è che ci poteva stare pure un poco di braccino corto, ma parliamo di uno stadio dove ha preso 3 pere pure il Barcellona. L'unica cosa veramente temibile erano il catenaccio, qualora la squadra di Nicola avesse voluto giocare per un punto, e i calci, strategia che si è rivelata molto utile per Atalanta, Toro e Roma. Un poco meno per la Lazio. Il gol di Iron Mandzukic ha impedito che il Crotone potesse attuare la tattica ultradifensivista, se l'avessero avuta in testa o meno non lo sapremo mai, per i calci devo dire invece onore a loro che hanno cercato di giocare a pallone.

Note di merito particolari in questa partita per Dybala. "U picciriddu" è veramente una gioia per gli occhi. A parte il tocco di palla delizioso e le serpentine da novello Leo Messi, ma la punizione è una pennellata degna dei suoi grandi predecessori Platini, Baggio, Del Piero e Pirlo. Un’opera d'arte. Da menzionare ancora Dani Alves in stato di grazia a cui riesce quasi tutto quello che pensa, Benatia più che ottimo sostituto di Chiellini, Alex Sandro ormai garanzia e ora anche bomber, e Cuadrado che seppure non è efficiente come qualche tempo fa, ha fatto un buon primo tempo con l'ottimo cross che sblocca la partita. I migliori in questa partita, possiamo dire, sono stati Allegri e la squadra in toto. Il mister si è sgolato finanche sul 2-0, i ragazzi hanno risposto alla grande senza quasi distrazioni. Buffon nelle interviste ha sottolineato come sia durissima tenere questa "corda" questa concentrazione e voglia per 6 anni di fila. Si è scritto la storia. Nuovi record difficilmente ripetibili. 6 scudetti di fila, 3 Coppe Italia di fila, 3 scudetti più coppa nazionale consecutivamente. Ora ci sarà bisogno di un poco di riposo. Niente eroi. A Bologna con rincalzi e primavera. Poi vediamo se riusciamo a metter questa ciliegiona sulla torta. #Le6end

2 Commenti

  • Juve 6 leggenda , e cosa doveva essere??
    qualcuno sperava che Falcinelli e co facessero meglio di Messi/Neymar o Mbappe/Falcao , ma era un tale rosicamento surreale che il solo pensiero necessitava di cure specialistiche qualificate ……..
    quello che penso io invece è che se avessimo avuto arbitraggi più regolari oggi si stava ancora sopra i 100 punti ………. quest’anno ci mancano una decina di rigori più tutto il resto

    complimenti a tutti ,ad Agnelli ,alla dirigenza ,al grande Max Allegri e sopratutto……alla squadra
    forza Juve ..fino alla fine

    saluto Magno e tutti gli juventini ,

  • Grazie ai nostri ragazzi per tutte le gioie che ci hanno fatto e che ci faranno vivere. Grazie per la loro tenacia, per la loro caparbietà e per il loro spirito di sacrificio che sono stati motivo dell’assordante silenzio dei detrattori e degli antijuventini tutti. Senza di loro noi tifosi probabilmente non saremmo stati in grado di zittire tutte le maldicenze, le carognate e le cattiverie dei nostri avversari. Grazie per la serenità interiore che avete regalato a noi tifosi!
    LE6END ——FINO ALLA FINE !!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi