Khedira-Arsenal: c’è un intoppo

khedira arsenal

Sami Khedira e l’Arsenal si attraggono ormai da giorni. Unai Emery ha dato il via libera al tesseramento, ma ancora la fumata bianca non è arrivata. Secondo quanto riferisce Tuttosport, tutto ruota attorno al contratto rinnovato pochi mesi da dal tedesco con nuova scadenza nel 2021. Khedira era un fedelissimo di Allegri e anche nell’ottica di proseguire con il tecnico livornese, la Juve aveva deciso di prolungare l’accordo con Khedira in scadenza nel 2020. Il cambio di guida tecnica ha ovviamente rivoluzionato gli scenari e ora l’ex Real Madrid sta cercando una nuova avventura.

Le proposte più interessanti le aveva ricevute da Major League Soccer e Turchia, ma Khedira vuole chiudere ancora con un campionato top e la Premier League sarebbe l’ideale. L’Arsenal è seriamente pronto ad accoglierlo, ma ritiene la valutazione fatta dalla Juventus (10 milioni di euro eccessiva). I Gunners sperano che il quattro volte campione d’Italia riesca a svincolarsi a zero (chiesta anche una buonuscita) in modo da essere tesserato senza esborso, se non quello relativo all’ingaggio (4,5 milioni di euro). C’è tempo fino all’8 agosto e anche Fabio Paratici ha fretta di snellire la rosa, tanto da aver previsto un piano B. Con Jorge Mendes si sarebbe parlato dell’opzione Wolverhampton, club sta attingendo spesso nel campionato italiano.

Dopo Khedira tocca a Matuidi?

Khedira era comunque considerato già fuori dalle liste. Affinché possa esserci posto per un altro centrocampista da affidare a Sarri (il preferito è Eriksen), dovrebbe uscire un altro dei calciatori attualmente nel parco mediana. Il candidato più serio all’addio è Blaise Matuidi.

Jmania.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.