Kean-Juve: più che un rinnovo… un salasso?

kean juve

La Juve attende nei prossimi giorni l’agente Mino Raiola, o comunque un suo fido rappresentante, per il rinnovo di Moise Kean. La squalifica inflitta dalla giustizia sportiva italiana al potente agente per alcune irregolarità, rallenta inevitabilmente le trattative che coinvolgono i suoi assistiti. Lo sa bene la Juventus che sta lavorando da tempo per blindare il suo gioiellino classe 2000. Kean ha un solo anno ancora di contratto e la Vecchia Signora ha intenzione di addivenire ad un prolungamento molto presto per evitare che il calciatore cambi casacca a parametro zero a partire dal 1°febbraio 2020.

Secondo le ultime indiscrezioni, la Juve avrebbe messo da tempo sul piatto di Raiola un rinnovo fino al 2023 a 3 milioni di euro netti l’anno. Un investimento da circa 24 milioni lordi – tanti per un ragazzo che ancora deve praticamente dimostrare tutto – cui si dovranno aggiungere le commissioni per il suo procuratore. Così come avvenuto già per Pogba, Raiola vuole guadagnare ad ogni rinnovo di contratto, in più stabilisce delle percentuali nel caso in cui Kean sia rivenduto ad un altro club. Nel caso del Polpo, ad esempio, guadagnò la cifra mostruosa di circa 48 milioni di euro secondo Football Leaks.

Juve: niente da fare per De Ligt

Con Raiola la Juve proverà ad intavolare una trattativa anche per Matthijs De Ligt, ma dopo la retromarcia del Barcellona, sembra che il centrale olandese dell’Ajax sia destinato al Manchester United. Gli inglesi lo pagheranno circa 85 milioni di euro.

Jmania.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.