in

La Juventus volta pagina: ecco chi parte anche senza Allegri

pjanic juventus cessioni

Massimiliano Allegri non sarà più l’allenatore della Juventus, ma chiunque lo sostituirà è certo che Fabio Paratici ha gi à messo in conto cessioni eccellenti. Il tecnico livornese e il presidente Andrea Agnelli hanno bollato come fake news le notizie riportate dai giornali secondo cui ci fosse già una lista di elementi da epurare. La trattativa per il prolungamento tra Allegri e la Juve non è arrivata a quel livello. Insomma, se un lista di giocatori non più parte del progetto esiste o esisterà, la stileranno Paratici e Nedved, cui Agnelli ha demandato la gestione tecnica in totale autonomia.

Tra i principali indiziati, secondo l’edizione odierna di Tuttosport c’è Miralem Pjanic. Il bosniaco è stato trasformato da Allegri in regista e che fosse rimasto o meno il tecnico livornese, l’ex romanista è ritenuto da tempo uno dei sacrificabili. Pagato circa 37 milioni di euro, ovviamente, Pjanic non sarà svenduto, ma ci si aspetta un’offerta irrinunciabile, quantificata sui 100 milioni di euro. Se fosse anche qualcosa di meno, alla fine l’impressione è che Paratici non direbbe di no.

Il nuovo centrocampo della Juventus

Dirà addio uno dei fedelissimi di Allegri, ovvero Sami Khedira, che nonostante abbia rinnovato da poco fino al 2021 è stato condizionato da problemi di salute che lo proiettano verso un campionato meno impegnativo (USA?). Incedibili Emre Can, Bentancur e Matuidi, che con il neo acquisto Ramsey andranno a costituire il nocciolo del centrocampo. Mancherebbe un tassello e il sogno porta a Paul Pogba, in uscita dal Manchester United. Secondo quanto scrivono in Spagna, i Red Devils hanno rifiutato 120 milioni dal Real Madrid, poiché ne vorrebbero 150. E in più ci sarebbe da pagare uno stipendio triplicato rispetto a quanto percepiva inizialmente a Torino.

Jmania.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.