Juventus-Verona: allerta massima, possibili faide tra ultrà e contestazioni

Dopo gli arresti dei capi ultrà Juve-Verona si potrebbe giocare in un clima surreale

juventus verona allerta ultrà

Juventus-Verona si giocherà oggi all’Allianz Stadium in condizioni di allerta massima. L’inchiesta Last Banner che ha letteralmente sconquassato il mondo ultrà bianconero con 12 arresti e decine di indagati, avrà sicuramente ripercussioni. A tal proposito, dopo aver potenziato il servizio di videosorveglianza, la dirigenza della Juve ha deciso per la prima volta nella storia di mandare anche gli steward in curva. Il livello di rischio è il numero 3, ovvero il massimo, anche perché sarebbe in atto una faida tra i gruppi True Boys e Tradizione, secondo quanto rivela la Gazzetta dello Sport.

Juventus-Verona per regolare i conti tra ultrà?

Non è ancora chiaro se e quali gruppi, nonostante gli arresti dei rispettivi capi, entrerà effettivamente all’Allianz Stadium. Si teme comunque che alla fine rappresentanze di ciascun gruppo entrino allo stadio per Juve-Verona e utilizzino proprio la curva per il regolamento di conti. Oppure che vi siano picchetti all’ingresso per vietare, a chi intende dissociarsi dai violenti, l’ingresso in curva. Da non escludere nemmeno striscioni e cori contro la società, poiché l’inchiesta che ha portato agli arresti è partita proprio da una denuncia della Juventus.

La Questura vigila e sicuramente oggi il servizio d’ordine sarà speciale con tanti agenti infiltrati tra la gente comune. Le indagini vanno infatti avanti e non sono da escludere altri arresti e provvedimenti nei confronti di chi l’ha scampata alla prima tornata di arresti.