Juventus: vendere Bentancur non conviene, ecco perché

In caso di cessione, la Juve dovrebbe girare al Boca Juniors il 40% del ricavato

juventus bentancur vendita

La Juventus che fa fatica a sfoltire il reparto di centrocampo per fare spazio ai nuovi acquisti, si è letto in giro che potrebbe alla fine vendere qualche elemento utile alla causa, come Rodrigo Bentancur. Il tutto anche per mettere a bilancio qualche plusvalenza, poiché ricordiamo che da qui a fine mese i bianconeri ne dovrebbero generare per circa 100 milioni di euro totali. Come sottolinea oggi Romeo Agresti di Goal.com, però, non sembra essere una buona idea quella di liberarsi del centrocampista della nazionale uruguayana.

Juventus: perché non conviene vendere Bentancur

Il perché è presto detto: quando ha prelevato Bentancur dal Boca Juniors (qui la nota ufficiale), la Juve ha versato nelle casse degli Xeneizes 9,5 milioni di euro oltre a concedere un diritto al 50% sull’eventuale futura rivendita. Alla quarta stagione in bianconero, la clausola si è ridotta in questi anni di circa il 10%. Insomma, se la Juventus vendesse il 23enne di Nueva Helvecia ad esempio all’Atletico Madrid per fare uno scambio di plusvalenze, dovrebbe girare il 40% circa del ricavato al Boca, sostanzialmente “disinnescando” buona parte dell’effetto benefico del ricavato.

Allegri lo rilancerà da mezzala

Insomma, molto difficile, quasi improbabile che Bentancur lasci la Juventus in estate. Con un contratto valido fino al giugno del 2014, il centrocampista sudamericano sarà uno di quegli elementi sui quali Massimiliano Allegri farà affidamento. Da mezzala e non da regista, sia chiaro.