Juventus: tra rinnovi e riscatti, serve una barca di soldi

Da discutere i contratti di Dybala, Ronaldo, Cuadrado e non solo, Morata e mCkennie da riscattare

juventus riscatti rinnovi

Con le plusvalenze Fabio Paratici è riuscito a mettere da parte un tesoretto da 27,8 milioni di euro, ma al termine di questa stagione alla Juventus servirà una barca di soldi tra rinnovi e calciatori da riscattare. Le operazioni meno dolorose saranno i prolungamenti di Giorgio Chiellini e Gianluigi Buffon, che avranno un altro anno di contratto a stipendio simbolico. Non ci saranno problemi nemmeno per il prolungamento di Carlo Pinsoglio, che guadagna una cifra irrisoria, ma la cui importanza nello spogliatoio ormai è vitale.

Juventus: il punto su Dybala

Più problematica la questione Paulo Dybala, a cui sarebbe stato offerto un prolungamento con ingaggio aumentato dagli attuali 7,5 milioni a 10 più bonus, ma ancora non c’è stato l’incontro risolutore. Archiviato il contenzioso con la Star Image e l’ex agente Triulzi, il numero 10 bianconero è sollevato da una spada di Damocle da 15 milioni di euro, ma è fin troppo chiaro che essendo in scadenza nel 2022 ci sarà poco da discutere. Senza rinnovo sarà cessione.

Paratici lavora su altri rinnovi

Paratici parlerà anche con Jorge Mendes per il rinnovo di Cristiano Ronaldo, 36 anni ieri. Il portoghese si sente ancora bene e la Juventus ha tutti gli interessi a prolungare l’attuale accordo dal 2022 al 2023, anche per questioni di bilancio. Ovviamente, CR7 dovrebbe rinunciare a qualcosa degli attuali 31 milioni di euro. Dovrebbe arrivare il prolungamento anche per Juan Cuadrado, 31enne esterno colombiano attualmente in scadenza nel 2022. Il Panita si sta conquistando il prolungamento sul campo e la sua intenzione è quella di chiudere la carriera alla Juve. Più complicata la questione Federico Bernardeschi (2022): c’è la volontà di cederlo, ma non è da escludere che con Mino Raiola si arrivi ad un accordo di rinnovo proprio primo dell’addio.

I riscatti di McKennie e Morata

Attenzione anche ai riscatti: Weston McKennie ha convinto tutti ed entro fine stagione serviranno 18 milioni più bonus affinché il centrocampista texano sia tutto della Juventus. Differente il discorso relativo ad Alvaro Morata: si va verso il prolungamento del prestito per 10 milioni, con riscatto rinviato di un anno e previsto dunque a 35 e non più a 45 milioni. Insomma, sono già previste tante uscite in termini di danaro alla Continassa, con la conseguenza che se ci sarà qualche colpo in entrata, lo si farà solo cedendo almeno un pezzo pregiato.