Juventus, tesoro prestiti: tra Rovella e Fagioli solo uno resterà a Torino

Tuttosport fa il punto sui tanti calciatori bianconeri in prestito, che saranno fonte di introiti

prestiti juventus rovella

Il mercato estivo della Juventus passerà in estate inevitabilmente dai prestiti. Attualmente, come sottolinea tutto sport, il club bianconero ha qualcosa come 31 giocatori in giro, alcuni dei quali saranno riscattati sicuramente dalle rispettive società. Stiamo parlando ad esempio di Demiral, che rimarrà all’Atalanta, Mandragora che sarà riscattato dal Torino e Kulusevski, del quale il Tottehnam è molto contento. Da questi elementi, insomma, la Juve incasserà un tesoretto da utilizzare per i colpi in entrata, siano essi acquisti o tesseramenti di parametri zero.

Prestiti Juventus: chi torna e riparte

Ci sono poi quegli elementi che rientreranno sicuramente a Torino come Marko Pjaca, attualmente in prestito dall’altra sponda del Po. Il croato, molto sfortunato in questi anni, rientrerà alla Continassa, ma si farà di tutto per cederlo nuovamente, anche se è difficile farlo a titolo definitivo. Rientreranno dai rispettivi prestiti a Cremonese e Salernitana anche Ranocchia e Dragusin, che però non resteranno a Torino. Anche per loro si cercheranno nuove destinazioni per giocare con continuità, meglio se in Serie A.

Quale futuro per Rovella e Fagioli?

Discorso a parte merita Aaron Ramsey, che ha un contratto fino al 2023 e se non sarà riscattato dai Rangers di Glasgow, la dirigenza della Juventus proverà a trovare un accordo per la risoluzione consensuale. Infine, due nomi che scaldano molto i tifosi bianconeri, ovvero i due Nicolò, Rovella e Fagioli. Il genoano sbarcherà a Torino per la prima volta dopo 18 mesi di prestito in Liguria, mentre il grigio rosso rientrerà dal prestito alla Cremonese. Solo uno dei due, nella migliore delle ipotesi, rimarrà alla corte di Allegri. Entrambi hanno estimatori nel massimo campionato e potrebbero rappresentare pedine di scambio importanti. Fagioli piace ad esempio al Sassuolo, mentre Rovella ha richieste dalla capitale. L’ultima parola spetterà ad Allegri, che li valuterà nella preparazione estiva e poi deciderà il da farsi.