Juventus stracontenta di Morata: si lavora già al riscatto

Sul piatto dell’Atletico Madrid può finire anche Douglas Costa

morata juventus riscatto

La Juventus è strafelice per il ritorno di Alvaro Morata, uno dei più positivi in queste settimane nonostante la squadra non stia andando benissimo. In cinque presenze, il 28enne centravanti spagnolo ha messo a segno tre reti, ha confezionato un assist e soprattutto si è visto annullare 5 reti per fuorigioco millimetrici. Un potenziale di 8 reti in 5 partite, insomma, che conferma il processo di crescita dell’ex Atletico Madrid, diventato un centravanti moderno e in grado di fare anche reparto da sé.

Douglas Costa carta per riscattare Morata

Per questo motivo, la dirigenza della Juve sta già lavorando per anticipare il riscatto ed eventualmente risolvere a proprio favore le clausole stabilite nel precedente mercato. Morata, infatti, è stato prelevato dalla Juventus in prestito per 10 milioni, con la possibilità di un altro anno di prestito alla stessa cifra, con riscatto fissato a 45 milioni nell’estate del 2021, oppure a 35 milioni nel 2022. Secondo quanto riferisce calciomercato.com, la Juventus vuole abbattere la cifra cash da versare nelle casse dell’Atletico Madrid mettendo sul piatto il cartellino di Douglas Costa. Il brasiliano, in prestito secco al Bayern Monaco, rientrerà a Torino al termine della stagione.

Locatelli sempre nel mirino della Juventus

Intanto, le difficoltà del centrocampo, stanno spingendo Fabio Paratici ad alcune valutazioni per il centrocampo. Manuel Locatelli rimane in cima alla lista dei desideri e non è da escludere un tentativo già a gennaio. Ovviamente, l’eventuale arrivo del calciatore dal Sassuolo, presupporrebbe la cessione di uno dei centrocampisti attualmente in lista Uefa (non Khedira).