La Juventus segue l’Inter: ecco quando richiamerà a Torino gli stranieri

Antonio Conte rivuole tutti a Torino prima di Pasqua, la Juve darà solo qualche giorno in più

juventus inter stranieri

La Juventus nei prossimi giorni darà ai propri tesserati stranieri una data entro la quale dovranno rientrare a Torino. La decisione del club bianconero seguirà quella dell’Inter di Antonio Conte, che ha già invitato i 7 calciatori rientrati dalle proprie famiglie all’estero a farsi trovare a Milano prima di Pasqua, in modo da iniziare al più presto il periodo di due settimane di isolamento previsto per legge. Insomma, si sente aria di ripresa dopo l’ultima assemblea di Lega Calcio tenutasi in videoconferenza e che ha stabilito un taglio degli stipendi già bocciato dall’Aic.

Juventus: tutti a Torino tra il 15-20 aprile

I presidenti di Serie A, Juventus compresa, hanno ribadito la volontà di tornare a giocare appena le condizioni sanitarie lo consentiranno. Difficile che si giochi a maggio, ma se a giugno ci sarà il via libera del governo, partirà un tour de force con l’obiettivo di portare a termine il campionato e le coppe europee. Come anticipato nei giorni scorsi da Douglas Costa durante un’intervista ad una emittente brasiliana, saltata la prima data stabilita per il rientro (3 aprile), gli 8 calciatori della Vecchia Signora attualmente fuori dai confini italici vi dovranno rientrare tra il 15 e il 20 aprile.

Campionato: ripartenza a giugno?

Il loro nuovo isolamento dei calciatori di Maurizio Sarri, poi, durerà fino a fine mese-inizio maggio e solo quando tutte le squadre riavranno a disposizione tutti gli effettivi, si potrà programmare la ripresa degli allenamenti. Secondo gli esperti serviranno almeno 20 giorni per la riatletizzazione dei calciatori, ragion per cui nella migliore delle ipotesi si arriverà a fine maggio solo con gli allenamenti e senza la possibilità di ripartire ancora con le gare ufficiali.