Juventus-Sampdoria: il governo dice no alla riapertura dell’Allianz Stadium

Il CTS e il presidente del consiglio dicono no alla riapertura degli stadi

juventus sampdoria allianz stadium

L’Allianz Stadium rimarrà chiuso al pubblico in occasione di Juventus-Sampdoria. La Juve e la Regione Piemonte ci hanno provato, ma il CTS ha subito mostrato dubbi sulla riapertura degli stadi, poi in giornata è arrivata la definitiva chiusura da parte del premier Giuseppe Conte. L’aumento di contagi degli ultimi giorni impone cautela e visto che dovrà già riprendere la scuola, gli sforzi delle autorità sono concentrati al momento su altri settori della vita pubblica.

Juventus-Sampdoria: no di Conte alla riapertura

“Il governo non ha mai aperto alle discoteche, contrariamente a quanto s’è detto. Poi le regioni le hanno riaperte – ha spiegato il presidente del Consiglio – Per quanto mi riguarda la presenza allo stadio, così come a manifestazioni in cui l’assembramento è inevitabile, come all’ingresso e all’uscita, non è opportuna”. Resta da capire perché nelle piazze e nelle discoteche all’aperto ci si possa assembrare, mentre in uno stadio moderno, con il preciso rispetto delle regole del distanziamento, anche con entrate e uscite scaglionate, non si possa entrare.

La richiesta era ovviamente di una riapertura parziale, magari ad un massimo di 8mila spettatori. Detto questo, la società di Andrea Agnelli ci riproverà sicuramente in occasione di Juventus-Napoli del 4 ottobre, ma dipenderà sempre dalla curva dei contagi.