Juventus: le riserve costano quanto i titolari dell’Inter

E’ quanto emerge dal monte ingaggi dei calciatori non utilizzati dal primo minuto in Inter-Juventus

juventus riserve titolari inter

Le riserve che la Juventus di Maurizio Sarri aveva a disposizione nel derby d’Italia contro l’Inter a San Siro sommati ai giocatori rimasti a casa costano ai bianconeri più di tutti i titolari della squadra allenata da Antonio Conte. Come sottolinea il Corriere dello Sport, il monte ingaggi dei calciatori non scesi in campo al Meazza dal primo minuto nella gara poi vinta dai campioni d’Italia per 2-1 ammontava a 62,9 milioni, pari all’incirca a quello degli 11 titolari nerazzurri.

È la cifra che si ottiene sommando gli ingaggi dei calciatori rimasti fuori per infortunio, scelta tecnica e/o societaria: stiamo parlando dei vari Mandzukic, Rugani, Emre Can, Chiellini, Douglas Costa, Danilo, De Sciglio, Pjaca e Perin. Nove giocatori in tutto che giocherebbero titolari in tutte le altre 19 squadre di Serie A, ma di cui la juve è in grado di non far sentire l’assenza. È una risposta a chi chiede di rigiocare il derby d’Italia con Sensi in campo per 90 minuti: lo rigiochiamo anche con Chiellini e Douglas costa dal primo minuto? Ma è anche la risposta a quei tifosi che si chiedono da mesi il perché di alcune scelte di mercato estive da parte della dirigenza bianconera.

Juventus: monte ingaggi da abbassare a gennaio

Le difficoltà a cedere alcuni calciatori in esubero hanno portato la dirigenza prima a vendere elementi utili per effettuare plusvalenze, poi hanno costretto Sarri a lasciare fuori dalla lista Champions elementi come Emre Can e Mandzukic, mentre Rugani si è salvato solo per via dell’infortunio di Chiellini. In vista del mercato di riparazione, dunque, Fabio Paratici sarà chiamato prima di tutto a snellire: il centravanti croato sembra sia già d’accordo con il Manchester United, Emre Can aspetta una chiamata del PSG e Rugani chiederà di andare via se dovesse finire fuori lista Uefa per far posto al capitano.