La Juventus rinforzerà la rosa a gennaio: possibili innesti e cessioni

L’ammissione di Pirlo al termine di Juve-Fiorentina, gli obiettivi

juventus mercato gennaio 2021 innesti cessioni

Solo 6 vittorie su 13 partite, la Juventus si appresta a festeggiare il Natale con la certezza che qualcosa non stia funzionando, sia a livello di guida tecnica, sia di rosa. E lo stesso mister Andrea Pirlo ha lasciato intendere che a gennaio qualcosa la dirigenza farà sul mercato. “Sì, penso che tutte le squadre in questa pausa lo faranno. Parleremo con la società – ha ammesso a Sky – lo abbiamo già fatto, troveremo qualche colpo da fare se necessario, valuteremo se è meglio aumentare la qualità o inserire qualche giocatore dove siamo corti o se continuare con questi”.

Juventus mercato: Chiellini fuori lista Uefa?

Insomma, le strade che Fabio Paratici sta seguendo sono sostanzialmente due: quella di un grande colpo in grado di alzare di botto il livello della rosa, oppure innesti “numerici” per dare alternative in quei reparti attualmente corti. Ovviamente, tutto passa dalle cessioni, perché anche se andasse via Sami Khedira, non si libererebbe alcuno slot nella lista Uefa. L’impressione è che con questo andazzo, Giorgio Chiellini possa essere escluso dalla lista Uefa per la seconda parte di stagione, per fare post ad un centrale più fresco da individuare sul mercato. Un altro elemento che rischia il taglio è Gianluca Frabotta, che è tornato a giocare qualche minuto ieri sera dopo settimane di anonimato.

Tra i possibili partenti c’è anche Federico Bernardeschi, mentre sembra assai più difficile un addio di Aaron Ramsey, per il quale Pirlo stravede, Adrien Rabiot o Paulo Dybala. A proposito, l’agente dell’argentino arriverà presto in Italia per il rinnovo, che sembra ormai ad un passo con il giocatore che abbasserebbe notevolmente le sue pretese. Dovrebbe arrivare un attaccante di scorta, piuttosto, per dare il cambio a Morata o Ronaldo: Llorente, Milik, Depay e Giroud sono i nomi più caldi. A sinistra Emerson Palmieri rimane un obiettivo, ma deve presentarsi l’occasione economica giusta.

Pogba il sogno “anticipato”

A centrocampo il sogno è Paul Pogba, con segnali incoraggianti sull’asse Torino-Manchester: il canale è ormai aperto da settimane, con la mediazione di Mino Raiola. L’affare è già apparecchiato per giugno, ma se lo United aprisse al prestito con diritto/obbligo di riscatto, Paratici si fionderà.