in

La Juventus è da otto giorni senza allenatore, possibile?

juventus allenatore

Sono trascorsi esattamente otto giorni dall’annuncio ufficiale da parte della Juventus della separazione anticipata da Massimiliano Allegri (aveva un contratto fino al 2020). Il giorno successivo il presidente Andrea Agnelli ha salutato in pompa magna il tecnico livornese, affermando che “qualcuno sulla panchina della Juve siederà”. Lo stesso numero uno della Continassa ha demandato la scelta allo staff dell’area tecnica, ovvero a Fabio Paratici e Pavel Nedved, che hanno spinto fortemente per il cambio nonostante il presidente fosse orientato alla conferma di Allegri.

Da lì in poi il toto-allenatori ha letteralmente impazzato con due giornalisti “juventini” – Luca Fausto Momblano e Alvise Cagnazzo – che hanno ribadito a più riprese questo refrain basato su una loro fonte: “la Juventus ha già contrattualizzato un nuovo allenatore con tanto di deposito della scrittura privata presso un istituto”. La domanda è dunque, perché non sia stato ancora annunciato. Probabilmente perché è un allenatore che si deve giocare ancora qualcosa con il suo attuale club? Se questa fosse la risposta il campo si restringerebbe a pochi nomi, visto che Pep Guardiola non rientrerebbe in questa rosa (la sua stagione è già conclusa), Antonio Conte ha già firmato con l’Inter, Didier Deschamps, José Mourinho e Mauricio Pochettino si sono chiamati fuori. Rimangono insomma Maurizio Sarri, Jurgen Klopp (assai improbabile) e Simone Inzaghi.

Nuovo allenatore Juventus: la versione dei giocatori

Insomma, se la Juventus ha già un accordo con il nuovo allenatore tutti gli indizi portano a questi tre nomi, altrimenti, vorrà dire che la situazione è diversa, ovvero che la ricerca del nuovo tecnico è partita dopo la cacciata di Allegri. Si spiegherebbero così le parole di tre tesserati bianconeri di queste ore. Giorgio Chiellini ha ammesso di ricevere molti messaggi ma di saperne “meno di voi sul prossimo allenatore”. Andrea Barzagli ha dichiarato invece che “lo stanno ancora scegliendo”, mentre Paulo Dybala si è lasciato scappare un “non lo sanno nemmeno loro”. A questo punto le strade sono due: la Juve ha giustamente imboccato una risposta ai propri tesserati, che si sono sostanzialmente allineati; oppure davvero ancora non hanno scelto il nuovo tecnico. Possibile dunque che dopo aver spinto Agnelli a cacciare Allegri, Paratici e Nedved non abbiano ancora un piano B? Non sarebbe da Juve, non ci possiamo né ci vogliamo credere.

Jmania.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.